David Forgacs a Pisanews: “Una bella annata, ringrazio i miei compagni e gli splendidi tifosi pisani”

PISA – La grande cavalcata del Pisa di Mister Gattuso, culminata con la conquista della serie B nei playoff a spese del Foggia, ha avuto per protagonisti un pò tutti i componenti della rosa della squadra, che hanno dato, chi più, chi meno, un grosso contributo alla conquista di quel successo che Pisa tutta aspettava da tanti anni.Uno di questi è stato sicuramente David Forgacs, ungherese di Szeged, dove è nato il 29 settembre 1995.

di Maurizio Ficeli

Forgacs come ruolo è classificato sia difensore che centrocampista ed è di scuola Atalanta, anche se adesso appartiene da pochi giorni all’Ancona e nel Pisa ha disputato 10 gare, tutte giocate nel girone di andata, in quanto poi, un infortunio nel gennaio scorso, ne ha limitato l’impiego per il resto del campionato.

Grazie David per aver accettato l’invito di Pisanews: dopo il campionato vittorioso all’ombra della Torre, sei approdato da poco ad Ancona: come è stato l’impatto con questa nuova realtà?

“Buono direi, mi sto trovando bene, sia con il gruppo dei compagni che con il Mister. È da poco tempo che stiamo lavorando insieme ma le premesse sono ottime”.

Oltre all’Ancona, su di te vi era l’interessamento del Catania: qual è stata la molla che ti ha fatto scegliere la società marchigiana?

“Ero sempre in contatto con l’attuale direttore sportivo biancorosso, ex del Pisa Marco Cerminara, ne abbiamo parlato e per me in questo momento della mia carriera Ancona è veramente un ambiente ottimale “.

Ritorniamo ai momenti che hai vissuto a Pisa: che sensazioni hai provato?

“Sono soddisfatto dell’obiettivo raggiunto insieme ai miei compagni ed al Mister, con il supporto della dirigenza e degli straordinari tifosi pisani, davvero un traguardo importante. Il mio rammarico è quello di aver giocato poco, in quanto, a gennaio , subii un infortunio, che mi ha precluso di scendere in campo nella parte finale del campionato. Comunque a Pisa è stato un anno bello in generale. Certo, avrei voluto rimanere, ma sapevo che sarebbe stato difficile, poi avrei avuto bisogno di spazio per giocare, e sarebbe stato difficoltoso averlo quest’anno, visto il progetto importante che il Pisa sta mettendo su, mentre io ho bisogno di fare ancora esperienza”.

Con chi hai legato in particolare in questa tua militanza in nerazzurro?

“Un po con tutti i compagni di squadra, ma in particolare con Petar Golubovic e con Nacho Varela, anche se in questo periodo non li sto sentendo, perchè il ritiro che sto facendo è molto impegnativo e dopo gli allenamenti vado subito a riposarmi”.

Vuoi finire questa chiaccherata facendo un augurio alla tua ex squadra ed ai tifosi pisani?

“Certo, volentieri, auguro ai miei ex compagni di fare un buon campionato di serie B, i mezzi ce l’hanno ed inoltre ringrazio i tifosi pisani per come mi hanno sempre accolto con affetto quando ero lì, ed auguro loro un campionato ricco di soddisfazioni. Se lo meritano!”.

By