Davide Lucarelli ad Ale’ Nerazzurri: “Il Pisa può contare su mio figlio. La squadra deve stare fuori dalla questione Pagliari”

PISA – L’ex gloria nerazzurra Davide Lucarelli e’ intervenuta ieri sera all’interno della trasmissione “Ale’ Nerazzurri” in onda sul canale 94 del digitale terrestre. Il terzino nerazzurro in una lunga intervista ha parlato della prova di suo figlio Massimo e dei suoi trascorsi in nerazzurro, raccontando anche un aneddoto molto simpatico.

Attualmente Davide Lucarelli ricopre il ruolo di collaboratore tecnico di Stefano Pioli a Bologna. Tutti ricordano il suo gol, quello del 2-1 alla Fiorentina. Lui ci tiene a raccontare un aneddoto curioso: “Prima della gara con la Fiorentina ero fuori rosa o meglio Romeo ci mandò in ritiro punitivo perché durante la settimana eravamo andati a mangiare la pizza da Chiti. A quel tempo i telefonini non esistevano e Romeo mi telefono dove abitavo a Pisa. Non trovandomi telefono a casa mia a Pistoia. Loro sapevano che ero a questa cena e glielo dissero. Chi partecipò parti anticipatamente per Villa delle Rose”.

Domenica contro il Grosseto suo figlio Massimo ha giocato dal primo minuto con la maglia che indossava lui, quella numero tre: “A differenza che nella gestione Pane, mister Pagliari gli ha fatto riassaporare il terreno di gioco. Sono contento per Massimo che sta giocando. E’ un ragazzo che nonostante non giochi da il massimo in allenamento. Secondo me e’ un ragazzo di sicuro affidamento su cui il Pisa può contare. Nella mia carriera ho avuto la fortuna di fare il calciatore, mi sono divertito e spero che anche lui possa fare il calciatore come mestiere principale perché se lo merita”.

Massimo e’ descritto dal padre come un ragazzo riservato: “Non parla con me di cosa succede nello spogliatoio. Parliamo poco di cosa succede a Pisa. Penso che pero’ i giovani debbano giocare di piu’ altrimenti e’ un casino, anche se so che la piszza di Pisa, vuole giocatori affermati e non e’ facile per un giovane farsi spazio. Domenica mi ha telefonato e mi ha detto che e’ andata bene e mi ha confessato che giocare con Napoli e’ davvero un piacere. Penso che Aiman sia un giocatore di grande spessore. Sono stato molto contento di quando e’ arrivato a Pisa”.

Sulla questione Pagliari dice: “La devono risolvere tra loro e la squadra deve starne al di fuori. C’è da preparare una partita importante come quella di Prato e provare a vincere e la squadra si deve concentrare su questo”

Davide Lucarelli in conclusione torna sul Bologna: “Pioli e’ una persona straordinaria. Non cambia mai il suo atteggiamento o che vinca tre partite consecutive o che perda tutte le domeniche. E’ molto umile e crede nel lavoro giornaliero”.

Lucarelli parla anche della vittoria sul Livorno del suo Bologna: “In quel periodo vincere ci serviva come il pane. Poi inutile dire che vincere con il Livorno da ex nerazzurro fa sempre piacere”.

SOTTO DAVIDE LUCARELLI (Foto tratta da wikipedia.org)

20131119-110900.jpg

By