Davide Matteini in esclusiva su Pisanews: “Pisa buonissima squadra verrà a Viareggio a fare la partita. Quello di Pisa è stato un gesto sportivo finito li. I miei figli sono nati e vivono a Pisa”.

PISA – Il Pisa,battendo il Lecce in casa ha conquistato i playoff matematici, ma ora ha un’altro obiettivo, quello di cercare di migliorare la sua classifica in chiave playoff per provare a giocare la “partita secca” fra le mura amiche e quindi la squadra di Mister Menichini andrà a Viareggio determinata a fare la partita per ottenere i tre punti. A Viareggio, oltre a Mister Cristiano Lucarelli, troverà un’altro giocatore che i tifosi pisani conoscono bene. Stiamo parlando di Davide Matteini

Centrocampista della compagine versiliese, ma nato a Livorno il 11 maggio 1982,alto cm.1,80 per kg.74. Il giocatore labronico, oltre che nella squadra della sua città, dove è stato nel 2003/04 giocando 7 partite e segnando una rete, ha militato in squadre prestigiose iniziando dall’Empoli, poi andare a Teramo, Padova, a Crotone, Palermo, Parma, Vicenza, Rimini, Cosenza, Reggiana, Tuttocuoio e poi Viareggio appunto.

Ciao Davide, benvenuto su Pisanews e grazie per la tua disponibilità: da livornese domenica incontri il Pisa: aria di derby?

“Quando si affrontano delle squadre toscane fra di loro è sempre un derby e per me è un derby sentito anche come livornese”

I tifosi pisani ti ricordano per quella tua esultanza in un Pisa-Reggiana(2-1)dove tu segnasti il gol del momentaneo pareggio degli emiliani.Vuoi parlarcene?

“E’ stato un gesto sportivo, dove si vide una mia maglietta indossata, senza però offendere nessuno. Per me la cosa è finita lì e non deve assolutamente avere strascichi, tra l’altro i miei figli sono nati a Pisa e vivono lì “.

Quindi che significato riveste per te questo Viareggio-Pisa, allora?

“Noi non regaleremo assolutamente niente, daremo tutto ciò che potremo per vincere, poi se il Pisa merita vincerà “

Facciamo un passo indietro: dopo l’esperienza nella Reggiana sei stato al Tuttocuoio, come sei stato là?

“Sono stato bene, in 6 mesi ho instaurato un bel rapoorto con i compagni, poi lì c’è una buona società che meriterebbe palcoscenici diversi”.

Poi ti è capitato la tappa a Brunei, in Indonesia: cosa ti aveva spinto ad andare fin laggiù?

“Mi aveva spinto la voglia di provare un’esperienza all’estero. Poi,visto il clima e i fattori ambientali, ho fatto fatica a gestire la condizione atletica e mi sono stirato, così ho preferito far ritorno a casa”.

E sei giunto nel Viareggio,come ti trovi in Versilia?

“Ottimo ambiente, una società che lavora bene ed un gruppo di ragazzi fantastici”

Pensi di rimanere lì anche in futuro, magari con Mister Lucarelli, livornese come te?

“Anzitutto spero che la società si possa riiscrivere al campionato,poi non so cosa fara Cristiano,ma ti posso dire che connlui ho un attimo rapporto e mi piacerebbe seguirlo”

Tu rivesti il ruolo di centrocampista, con quali caratteristiche?

“A 32 anni, mi adatto a qualsiasi tipo di ruolo ed a qualsiasi modulo, che il Mister adotta a seconda degli avversari che deve affrontare, quindi possiamo giocare con un 3-5-2 od un 4-4-2 od un 4-3-3,dipende”.

Un giocatore che ti ha colpito in questo campionato?

“Miccoli, di altra categoria”.

E del Pisa che idea ti sei fatto?

“Una buonissima squadra, verranno a Viareggio a fare la partita, ma noi affrontiamo qualsiasi avversario con la stessa determinazione. Ancora però con lacsquadra ed il Mister non abbiamo parlato dell’argomento Pisa”.

Il Pisa,come già il Viareggio ha battuto il Lecce:la Toscana non porta bene ai salentini vero?

“Non è detto che chi ha la squadra forte debba per forza vincere il campionato, ci sono fattori diversi, io non so i problemi del Lecce, ma ha dei giocatori forti, forse ha perso troppi punti ad inizio stagione”.

Il primo posto per andare in B ormai è una questione fra Perugia e Frosinone che si affronteranno domenica al”Curi”, ma in chiave playoff chi vedi favorito per il successo finale?

“Vedo favorito il Lecce, poi però può succedere di tutto, perchè i verdetti dei playoff non sono mai scontati”.

SOTTO DAVIDE MATTEINI (fonte radiobrunotoscana.it)

20140429-200735.jpg

By