Davide Di Quinzio: “Finalmente nel mio ruolo. Non sono pentito di essere venuto a Pisa”

PISA – Ad una settimana dall’avvio dei play off parla il centrocampista nerazzurro Davide Di Quinzio.

di Giovanni Manenti

SUGLI SPAREGGI. “I play-off si preparano allenandosi bene fisicamente, ma soprattutto essere liberi di testa, anche se sapere solo tre giorni prima chi sarà la nostra avversaria non è un vantaggio poiché vi è poco tempo per preparare la partita”.

NESSUNA PAURA. “Non dobbiamo avere paura di chi dovremo incontrare ai play-off in quanto dipende più da noi e ciò conferma come, stante i tempi ravvicinati delle gare, sia fondamentale farci trovare pronti dal punto di vista fisico per superare ogni tipo di difficoltà”.

DI QUINZIO TORNA SUL DERBY. “Non credo di aver dato dimostrazione di essere stati in difficoltà a Livorno, solo il goal subito all’inizio ci ha giocato contro e pertanto non ci facciamo impressionare dal fatto che potremo andare a giocare in campi difficili con pubblico caldo”.

SUL RUOLO. “Per quanto riguarda il mio campionato, mi sto riproponendo con mister Petrone in un ruolo più vicino alle mie caratteristiche, cosa che non si era verificata con il precedente allenatore”.

NON SONO PENTITO. “Non mi pento della scelta fatta, anche se avevo altre richieste, ho deciso convinto di venire a Pisa per la tradizione, l’importanza della piazza ed il calore del pubblico, a fine stagione faremo il punto della situazione, io ho un altro anno di contratto e vorrei restare qualunque sia l’esito dei playoff, a condizione ovviamente che vi sia la stessa volontà da parte di tecnico e dirigenza”.

RICHIESTA DI UN ARENA CALDA. “Da parte del pubblico mi aspetto che ci dia una mano con la passione che sempre lo ha contraddistinto, chiedendo solo che ci sia vicino durante tutti i 90′, eventuali critiche, anche giuste, devono essere rimandate a fine gara, assicurando da parte nostra il massimo impegno per raggiungere lo scopo che ci siamo prefissi ad inizio stagione e che, per vari motivi, non siamo riusciti a raggiungere durante la stagione regolare”.

By