Davide Sancinito in esclusiva a Pisanews: “Il Pisa è la miglior squadra come rendimento, può dire la sua in chiave promozione”

PISA – La vittoria di sabato sera contro la Carrarese, oltre ad avere “vendicato” un po’ il pesante rovescio subito all’andata in terra apuana ha dato ancora di più entusiasmo al tifo pisano che si prepara ad invadere Chiavari per la gara di sabato 30 Marzo contro un Albissola in lotta per la salvezza ma da prendere con le molle. Pisanews a tal proposito ha contattato l’ex capitano dell’Albissola Calcio Davide Sancinito, centrocampista originario di Albenga classe 1987 che ha rescisso a gennaio con i liguri dopo avere in due anni contribuito ai loro successi conquistando la promozione fra i professionisti. Attualmente gioca in D nel Sestri Levante.

di Maurizio Ficeli

D. Grazie Davide per la tua disponibilità, hai iniziato il campionato nell’Albissola, poi a gennaio hai rescisso, perché?

R. “Praticamente dopo che è cambiato mister Fossati artefice della promozione dalla serie D alla serie C che è rimasto fino all’ottava giornata dove abbiamo collezionato 7 sconfitte ed un pareggio, con il suo esonero è arrivato Mister Bellucci con cui il mio rapporto non è stato idilliaco, fui messo da parte e giocai solo 10′ con l’Alessandria ed ho giocato titolare solo con la Carrarese, poi non ho avuto altre possibilità di giocare e da lì la decisione di rescindere perché per me poter giocare è importante ed ora sono al Sestri Levante dove mi sto trovando benissimo”.

D. Ma indubbiamente resta in te un po’ di rammarico per la fine di questa avventura nell’Albissola?

R.” Sicuramente e mi spiace aver dovuto rescindere solo per la società e per i compagni con cui sono rimasto in buoni rapporti”.

D. Quindi che bilancio è quello della tua permanenza nell’Albissola?

R. “Un bilancio senz’altro positivo, ci sono stati due salti di categoria e per me arrivare a conquistare la promozione nei professionisti è stata una grande emozione che porterò sempre dentro di me”.

D. Mentre dell’Albissola attuale che informazioni hai?

R. “I giocatori sono sempre gli stessi, a parte Moretti che ha preso il mio posto ed è sicuramente un giocatore di qualità, non conosco personalmente il mister attuale ma ho avuto modo di vedere la gara fra Albissola e Gozzano e diciamo che la linea seguita dalla mia ex squadra è la stessa iniziata con mister Bellucci”.

D. Albissola che nella gara dell’andata all’Arena pareggio per 1 a 1,cosa ricordi di quella partita?

R.” io in quella gara di andata a Pisa ero in panchina ed ho innanzitutto il ricordo di uno stadio di serie B ribolle te di un grande tifo, infatti mi ricordo l’esplosione della curva pisana al gol di Moscardelli. Poi ricordo un Pisa che ebbe molte occasioni fra cui una traversa colpita da Moscardelli ed un palo di Di Quinzio con il nostro portiere Piccardo gran protagonista, poi riuscimmo a pareggiare con un gol di Cais in mezza rovesciata”.

D. Hai avuto modo di seguire le ultime performances positive dei nerazzurri pisani?

R.”Certo ed ho potuto constatare che da dicembre in poi il Pisa ha risalito la china ed attualmente è la migliore del girone a livello di rendimento e di risultati, aver battuto la Carrarese è importante, la squadra nerazzurra può senz’altro dire la sua in chiave promozione”.

D. Guardiamo allora l’alta classifica, chi vedi favorita per la promozione diretta in B?

R.”Vedo l’Entella che tra l’altro possiede una rosa molto ampia, poi vedo bene Piacenza, Pro Vercelli anche se ultimamente sta palesando qualche difficoltà e poi lo stesso Pisa”.

D. Che partita prevedi potrà essere quella di sabato prossimo fra Albissola e Pisa?

R. “Penso che il Pisa essendo uno squadrone scenderà in campo per fare bottino pieno ma troverà un ‘Albissola che proverà in tutti i modi a strappare qualche punto in chiave salvezza”.

By