Defecano in azienda. Confcommercio: “Siamo al punto di non ritorno!”

PISA – “Siamo al punto di non ritorno, imprenditori e commercianti sono ormai definitivamente in balia di rom e delinquenti” .

E’ questo il commento amaro del direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli alla visione del filmato girato da un imprenditore pisano dove si vede un giovane rom defecare in azienda.

Stiamo parlando di una città come Pisa, socialmente ridotta, è proprio il caso di dirlo, ad una latrina. Imprenditori e commercianti sono quotidianamente derubati, vilipesi e spregiati da rom e malintenzionati che operano totalmente indisturbati, ben consapevoli di poter godere di una impunità quasi assoluta.Tutto questo è ormai intollerabile, tutto questo è la conseguenza di dieci anni di deleterie politiche di ipocrita buonismo e soprattutto di stanco e indifferente lassismo. C’è che preferisce per interesse e convenzienza, non vedere, non sapere, non denunciare e non intervenire. Ma noi non possiamo e non vogliamo restare indifferenti, perchè è in gioco la convivenza civile e i destini di una città come Pisa, che non può essere ridotta ostaggio e ricettacolo dei comportamenti più infami di questi soggetti”.

Il direttore Pieragnoli torna ad appellarsi alla forze dell’Ordine – “a partire dal Prefetto di Pisa, e via via a seguire, affinchè adottino il pugno di ferro, modificando radicalmente l’approccio fin qui adottato rispetto a questi fenomeni assurdi e inaccettabili. Commercianti e imprenditori hanno diritto a lavorare in sicurezza e serenità, senza essere bersagliati continuamente, assediati all’interno di negozi e attività commerciali. Di fronte a questa escalation senza limiti esitare equivale ad essere complici. Ci aspettiamo una riscossa e una forte ed efficace reazione dalle istituzioni, prima che sia definitivamente troppo tardi”.

By