Degrado in piazza Vittorio Emanuele: Trolese: “Intervenire prima che sia troppo tardi!”

PISA – Non c’è limite al peggio e noi ci sentiamo costantemente sotto assedio. Non si meraviglia più di niente Alessandro Trolese titolare di un locale in piazza Vittorio Emanuele e presidente del Centro Storico di ConfcommercioPisa alla notizia di nuove aggressioni avvenute a danno dei colleghi della piazza.

image

“Piazza Vittorio Emanuele è diventata invivibile e la nostra sopportazione è giunta a un limite. Sbandati, ubriachi, accattoni, ladri, spacciatori, venditori abusivi, non abbiamo un attimo di tregua. Noi, i nostri collaboratori, i clienti, siamo tutti costantemente nel mirino di personaggi molesti o più semplicemte pericolosi”.

La cosa che più meraviglia l’imprenditore pisano è l’atteggiamento come rassegnato delle istitiuzioni: “Come se la situazione non si potesse cambiare in alcun modo e quindi tutto dovesse fatalmente restare così. Ma questo è semplicemente inaccettabile”.

Rassegnazione e indifferenza non fanno parte del dna degli imprenditori: “Questa è la nostra vita e il nostro lavoro, che difenderemo con tutte le nostre energie, ma chi ha responsabilità istituzionali è obbligato a garantire decoro e sicurezza a cittadini e imprese. Nessuno può tirarsi indietro, il rischio concreto è che la situazione sfugga di mano una volta per tutte”.

By