Il derby tra Pisa e Livorno finisce in parità. Fratellanza e amicizia prima del derby al Parco del Levante

LIVORNO – Finisce in parità (2-2) il derby di Subbuteo tra Livorno e Pisa al Parco del Levante al termine di una splendida iniziativa tra le squadre delle due città che si sono affrontate per la prima volta nella loro storia a colpi di schiocchi di dita.

di Antonio Tognoli

Guarda le foto sulla nostra pagina Facebook

Ad organizzare il tutto Michele Giudice e Flavio Lombardi di Livorno e Luca Salvadori di Pisa con le rispettive squadre delle due città Livorno Table Soccer e Atletico Pisa con sede a Campo.

Con la concomitanza della sfida dei nerazzurri a Piacenza nessun giocatore e dirigente nerazzurro era presente all’iniziativa.

L’ASSOCIAZIONE CENTO A LIVORNO. Tra le tante persone al nuovissimo centro commerciale del Parco del Levante c’era anche l’Associazione Cento che ha esposto tre maglie storiche nerazzurre nella città labronica.

LE MAGLIE IN CAMPO. Il derby si è svolto su quattro campi in contemporanea e le sfide venivano trasmesse dai televisori del centro commerciale con la telecronaca di Maurizio Panicucci. Il Pisa ha giocato il derby con quattro maglie storiche replicate: 2017-18 (maglia attuale), 1982-83 (primo Pisa di Berggreen con la maglia gialla), 1979-80 (con la maglia bianca a bretelle di Barbana), 1999-00 (maglia rossa quella della vittoria della Coppa Italia di serie C contro l’Avellino).

RISULTATI. Come detto il derby si è chiuso sul 2-2. Per la cronaca Pisa ha prevalso su Livorno con Luca Salvadori che ha battuto per 4-2 Giorgio Amabile mentre Alessandro Toni ha sconfitto per 3-2 Gaetano Giudice. Livorno ha raggiunto i nerazzurri con i successi di Leonardo Giudice su Walter Mariotti per 4-3 mentre Giorgio Giudice sconfiggeva Lorenzo Aiani con il punteggio di 1-0.

FRATERNITÀ. Una giornata che evidenziato come tra Livorno e Pisa si possa andare anche oltre la rivalità dando spazio anche allo svago e al divertimento e dando soprattutto esempio che queste due tifoserie possono essere anche vicine tra loro.

By