Diego Checchi (Gazzetta Lucchese) sul “Derby del Foro”: “Nessun contraccolpo dalla penalizzazione, Lucchese determinata a vincere il derby col Pisa”

PISA – Il “derby del foro”, la classica partita dell’anno che divide due città storiche e rivali da sempre si sta avvicinando a grandi passi e Pisanews, a tal proposito, ha voluto saggiare il clima che si sta vivendo nella città dell’arborato cerchio in attesa di questo derby intervistando il collega di “Gazzetta Lucchese” Diego Checchi, il quale, come al solito, è stato disponibile ed esaustivo.

                                                          di Maurizio Ficeli 
D. Partiamo subito dalla penalizzazione di 11 punti, come sta reagendo l’ambiente rossonero a questa pesante batosta?
R. “Ti posso dire subito che la Lucchese non ha subito alcun contraccolpo psicologico da questa pur pesante penalizzazione. È chiaro che il dispiacere per qualche giorno c’è sicuramente stato, ma era una cosa che l’ambiente si  aspettava, anche se, magari, non in maniera così pesante“.
D. E a livello di spogliatoio che reazione c’è stata fra i giocatori? 
R. “La squadra ha reagito da grande gruppo qual è, capitanata da un grande allenatore come Giancarlo Favarin che,  seppur abbia a disposizione una squadra giovane, è riuscito a tirare fuori il meglio da essa“.
D. Quali sono allora nello specifico i punti di forza di questa Lucchese? 
R. “Direi in primis il “trio di attacco ” formato da De Feo, Sorrentino e Bortolussi perché non da punti di riferimento agli avversari aiutando la squadra anche nella fase di non possesso palla e facendosi altresi trovare sempre pronto  sotto porta. Poi bisogna dire che la squadra sta attraversando un ottimo periodo a livello di condizione fisica e la dimostrazione di ciò è stato il secondo tempo al “Garilli ” contro il Pro Piacenza dove la compagine rossonera è venuta fuori segnando il gol vittoria oltre ad aver avuto in seguito  diverse occasioni per raddoppiare“.
D. Come stanno andando invece i due ex nerazzurri Giulio Favale e Alessandro Provenzano? 
R. “Per quanto riguarda Favale è una grande scoperta anche perché, pur essendo un ragazzo del 1998 non ha mai risentito del fatto di essere titolare ed ha sempre offerto prestazioni all’altezza della situazione. Riguardo a Provenzano è un giocatore di categoria che ormai conosciamo e che da sempre il suo contributo, anche se potrebbe accompagnare di più l’azione della squadra in fase conclusiva perché possiede doti balistiche importanti“.
D. Come si sta preparando la piazza lucchese a questo derby con il Pisa?
R. “La piazza di Lucca sta rispondendo alla grande, martedì alla ripresa degli allenamenti al campo dell’Acquedotto sono arrivati i tifosi in gran numero ad incitare la squadra in vista di questo derby con il Pisa. L’ambiente è molto carico anche perché senza questi 11 punti di penalizzazione la squadra si troverebbe nelle zone alte della classifica e poi bisogna aggiungere che fra la tifoseria rossonera, Mister Favarin ed i ragazzi si è creata una empatia particolare“.
D. Detto questo che tipo di partita sarà Lucchese – Pisa di domenica prossima? 
R.”Prevedo un derby che senz’altro sfuggira’ ad ogni pronostico, non sarà una bella partita vista la posta importante in palio, ci sarà la classica fase di studio specie nel primo tempo ed il risultato potrà essere determinato dagli episodi“.
D. Cosa dovrà temere il Pisa nell’affrontare la Lucchese? 
R. “Il Pisa dovrà aspettarsi una Lucchese che scenderà in campo sfoderando grandi attributi e che venderà fino all’ultimo cara la pelle al fine di far suo questo derby“.
By