“Difendiamo il sistema aeroportuale toscano” . Forum online con protagonisti ed esperti di Potere Al Popolo

PISA – Uscire dalla narrazione tossica delle “guerre di campanile” – Rompere i vincoli imposti dall’Unione Europea – Costruire un percorso di rilancio pubblico ed eco sostenibile di tutti gli scali regionali. Venerdì 5 marzo ’21 alle ore 18 forum on line sul profilo Facebook di Potere al Popolo! Pisa

Interverranno

Paola Marchi Rsa USB Aeroporto G. Galiei (PI)

Filippo Rinaldi Rsa USB Aeroporto A. Vespucci (FI)

Maurizio Rovini – Tavolo Ambiente di Potere al Popolo!

Franco Russo – Forum Diritti Lavoro

Matteo Bortolon – redattore de “la fionda” (FI)

Introduce e coordina Mauro Solida, Potere al Popolo! Pisa

Intorno alla vicenda del sistema aeroportuale toscano stiamo assistendo, ormai da anni, ad una vera e propria parodia, dove le parti in commedia sono svolte da uomini politici locali, manager, faccendieri, senza che nessuno osi parlare del regista, di chi dietro le quinte guida un processo di ristrutturazione profondo di tutto il sistema aeroportuale continentale, che dal 2004 ha investito prima il Vespucci di Firenze con la vendita delle azioni pubbliche da parte dell’allora Sindaco, poi nel 2014 il Galilei di Pisa, grazie alla svendita delle azioni pubbliche decisa dalla Regione Toscana a Corporacion America Italia Spa, del discusso imprenditore argentino Eduardo Eurnekian.

Un regista “occulto” che emerge con sempre più chiarezza nello scenario politico del nostro paese, andando ad occupare oggi lo scranno di palazzo Chigi, attraverso uno dei maggiori artefici delle scelte economiche e finanziarie dell’Unione Europea: Mario Draghi.

Obiettivo di questo incontro è ricostruire, per sommi capi e attraverso la voce di protagonisti ed esperti, il processo che ha portato al progressivo stato di prostrazione di uno dei volani dell’economia e del turismo regionale. Ci prefiggiamo anche l’obiettivo di delineare alcuni elementi di possibile uscita dal pantano nel quale è stato cacciato il sistema aeroportuale toscano, di cui la pandemia è un elemento di potente accelerazione, in un contesto già deteriorato da scelte politiche subalterne ad una logica mercantilista che si sta dimostrando completamente incapace, in questo come in ogni altro settore strategico dell’economia e della vita sociale, di dare risposte all’altezza della crisi che i paesi occidentali stanno attraversando.

By