Dighero e Bonavera i grandi nomi del Teatro del Ghigno 2018/19

PISA – Il Teatro del Ghigno di Pisa anche quest’anno proporrà in città nuove occasioni di formazione per attori e comici con la presenza di artisti di rilevanza nazionale.

Il centro studi, che celebra l’ottavo anno di attività sotto la Torre Pendente, per la stagione 2018/19 ha in serbo corsi di comicità, recitazione teatrale e cinematografica, dizione e narrazione diretti dall’attrice e comica Paola Maccario con la collaborazione dell’attrice Valentina Bischi e della regista Alessia Balducci.

Due i docenti d’eccezione che hanno aderito ai progetti dell’associazione culturale: Enrico Bonavera, eccellenza nella Commedia dell’Arte e rinomato protagonista di ‘Arlecchino servitore di due padroni’ di Goldoni diretto da Giorgio Strehler per il Piccolo Teatro di Milano, e Ugo Dighero, il quale oltre ad avere un curriculum teatrale di grande rispetto è conosciuto al grande pubblico per le sue apparizioni in fiction (‘Ris’ e ‘Un medico in famiglia’) e trasmissioni TV (il ‘Pupazzo Gnappo’ di ‘Mai Dire Gol’, per citarne uno).

“La città di Pisa – spiega Paola Maccario, già docente all’accademia per professionisti ‘Fonderia delle arti’ diretta da Giampiero Ingrassia a Roma, nonché attrice con esperienze in film dei fratelli Vanzina e importanti produzioni teatrali – offre numerosi percorsi di formazione. Questo dimostra che c’è un bel fermento. Il Teatro del Ghigno si differenzia in quanto, oltre al corso di recitazione teatrale, propone un percorso sul teatro comico e cabaret, in cui trasmetto tutta la mia esperienza maturata in trasmissioni televisive di Serena Dandini e il live di Zelig cabaret”.

Il corso di recitazione cinematografica, unico del suo genere in città, rinnova la fruttuosa collaborazione con la regista Alessia Balducci di Kinokitchen: tra i talenti sfornati in questi anni c’è anche quello di Marianna Petrosino, tra l’altro impegnata nei giorni scorsi a Pisa sul set di ‘Amour’ del regista indiano Radha Krishna Kumar.

Interessante per chi ama la scrittura è infine il corso di narrazione condotto da Valentina Bischi, attrice e autrice di numerosi spettacoli tra cui ‘Insabbiati’.

Sedi dei corsi sono principalmente i Teatri di Danza e delle Arti di via del Chiassatello oltre che gli spazi del Cinema Lanteri di via San Michele degli Scalzi. Sono previsti vari spettacoli nel corso dell’anno che coinvolgeranno gli allievi: il primo sarà ‘La prossima sarò io’ per la regia di Paola Maccario, opera nata per sensibilizzare il pubblico sul problema sociale del femminicidio la quale, l’anno scorso, ha registrato il sold-out. Nella stagione passata, grazie a un collaborazione con il Teatro Lux, furono organizzate ben sei performance che hanno coinvolto gli allievi del ‘Ghigno’.

Durante il mese di ottobre è possibile iscriversi e provare gratuitamente. Informazioni sono disponibili sul sito www.teatrodelghigno.it, alla mail teatrodelghigno@gmail.com e per telefono al 3394343369.

By