Digos, perquisizioni e denunce nel Garage Anarchico

PISA – La Digos della questura di Pisa ha eseguito, su delega della procura, cinque perquisizioni a carico di altrettanti anarchici pisani accusati di danneggiamento aggravato e imbrattamento per i vandalismi compiuti durante il corteo di sabato scorso in centro storico ai danni di banche e negozi.

La polizia ha perquisito anche la sede del Garage anarchico, l’attuale sigla di riferimento dell’anarchia pisana, trovando, secondo quanto si apprende da fonti investigative, ”riscontri alle ipotesi accusatorie”. Sono stati infatti sequestrati bombolette spray, vernici e lampadine elettriche e altro materiale ”del tutto compatibile – assicurano gli inquirenti – con quello utilizzato per compiere i danneggiamenti”. La sede del Garage anarchico, secondo i poliziotti, ”è stato anche il luogo dove sono state pianificate le azioni vandaliche”. I cinque anarchici sono stati indagati in concorso tra loro e con altre persone ancora da identificare.

Fonte: ANSA

LA FOTO SOTTO E’ TRATTA DA FACEBOOK

20140507-123826.jpg

You may also like

By