Il dir. di Confcommercio Pisa sostiene la proposta di Confcommercio Pontedera. Importante il ruolo della Vespa

Pontedera – E’ stata presentato questa mattina il progetto di miglioramento degli arredi e del decoro urbano promosso da Confcommercio Pontedera.

Un ottimo lavoro e una gran bella proposta quella realizzata dal nostro direttivo” – commenta il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli: “ Siamo soddisfatti dell’esito dell’incontro, perché il sindaco Millozzi si è fatto personalmente carico di portare avanti il progetto elaborato dal nostro Direttivo per l’anno 2018. Visti poi i tempi ristretti, siamo altresì favorevoli al fatto che i soldi attualmente disponibili siano investiti nell’illuminazione cittadina, che ai fini di una maggiore sicurezza, è uno dei punti fondamentali delle nostre richieste su Pontedera, così come ben evidenziato dal nostro documento presentato tempo fa alla stessa amministrazione comunale”.

Importante per il progetto è il ruolo della Vespa: La Vespa è un simbolo unanimemente riconosciuto che identifica Pontedera, una vera e propria icona globale che ben caratterizza il nostro territorio” – spiega la presidente di Confcommercio Pontedera Valentina Belaise: “Da qui l’idea di declinare anche negli elementi di arredo urbano questo simbolo. Pensiamo a come le red box di Londra siano diventate emblema della città, noi a Pontedera questo simbolo ce lo abbiamo già pronto. Per entrare nel merito del progetto, per tutti i nuovi arredi in procinto di essere acquistati come rastrelliere, posacenere, giochi per bambini etc.. intendiamo richiamare nella loro stessa forma la sinuosità così caratteristica e suggestiva della Vespa, mentre per quelli già esistenti come panchine, fioriere, porta-rifiuti ideare dei rimandi grafici all’invenzione di Corradino d’Ascanio”.

Caratterizzare Pontedera come città della Vespa e allo stesso tempo città dei bambini” – conferma il vicepresidente del direttivo di Confcommercio Andrea Razzauti: “Per migliorare una città occorre farla vivere in tutti i suoi aspetti. Per questo, proprio in vista di una riappropriazione del centro storico da parte di famiglie con bambini, proponiamo di individuare dei punti di intrattenimento per i più piccoli, delle vere e proprie Ludo-Vespa, piccole aree ludiche attrezzate con giochi che richiamino la Vespa e integrate nel tessuto urbano della città, un po come accade a Barcellona. Pensiamo a piazza Martiri della Libertà, piazza dei Pini, piazza Curtatone,piazza Cavour, piazza Trieste, piazza Gronchi, piazza Unità d’Italia”.

Attrezzature sportive, bocciodromo e quant’altro possa servire anche per iniziare a valorizzare il il lungofiume” – amplia il ragionamento il consigliere del direttivo di Confcommercio Pontedera Mickey Condelli – in particolare all’altezza del Ponte Napoleonico, affinché possa diventare un luogo di passeggio e aggregrazione”. La proposta del direttivo si completa con la realizzazione di una grande mappa della città, installata in una zona ad alta frequentazione, arricchita da apparati e contenuti didascalici con specifici percorsi tematici, commerciale, paesaggistico, storico, museale, industriale.

By