Diversi punti da discutere in Consiglio comunale. Giovedì 22 Marzo la question time

Pisa – Si terrà giovedì 22 marzo dalle 15.00 presso la sala Regia del Comune la seduta del Consiglio Comunale di domani, in cui si discuterà di diverse problematiche.

Il primo, del consigliere Filippo Bedini (noiadessopis@fdi-an) è su i disagi che deriverebbero dall’apertura del cantiere nell’ex parcheggio della Provincia di Pisa in Via Cesare Battisti (comporterebbe una riduzione dei posti auto in una zona  già adesso ingolfata) , il secondo, invece, dei consiglieri Ciccio Auletta e Marco Ricci, entrambi di “unacittàincomune-prc”, è sul parcheggio per i dipendenti di Toscana Aeroporti in Via Sant’Agostino che, secondo i due consiglieri, “Toscana Aeroporti affitta come aree di sua proprietà per l’esercizio di parcheggi commerciali venendo meno quindi il carattere provvisorio tanto che il Comune avrebbe dato  90 giorni per lo smantellamento del parcheggio stesso”. Ad entrambi i question time risponderà l’assessore alla mobilità, Giuseppe Forte.

Successivamente,  per iniziativa del consigliere Raffale Latrofa (Pisa nel cuore), sarà trattata una mozione popolare sulla sicurezza negli asili nido.  La discussione su questo argomento avverrà in forma aperta e sarà invitata ad intervenire la signora Graziella Ferretti, in rappresentanza dei firmatari della stessa petizione popolare.

Infine, dopo alcune interrogazioni, come quella del consigliere Filippo Bedini (noiadessopis@fdi-an) sul consenso dei genitori per la partecipazione  ai corsi scolastici su materie antidiscriminatorie e dopo alcune interpellanze,  come quella del consigliere Ciccio Auletta (unacittàincomune-prc) sulla proroga alla società Self  (si occupa di organizzazione del personale), l’assemblea cittadina delibererà l’istituzione di un osservatorio per il contrasto alle infiltrazioni mafiose, un patto di amicizia tra la nostra città e la municipalità di Derik Al –Malikiyah (è una città curda che si trova nel nord della Siria),  il regolamento per l’esercizio del gioco lecito, il regolamento per l’affidamento dei lavori e alcune modifiche alla tari e alla tassa su i rifiuti.

Tra le proposte da ricordare quella del consigliere Odorico Di Stefano (I Riformisti) – nella foto – per intitolare un luogo di rappresentanza della cultura della nostra città ad Umberto Eco, il famoso scrittore scomparso nel 2016.

By