Domenica 3 luglio la Regata Dolcevela al Porto di Marina

PISA – Dopo la bellissima esperienza dello scorso anno, l’equipaggio DOLCEVELA è pronto a rimettersi in gara a bordo di Arc en ciel…quest’anno il progetto coinvoilge tutte le associazioni dell’Azienda USL Toscana NORD OVEST, AGD Pisa, AGD Livorno, AGIDA Massa e AGD Lucca, un primo passo verso una collaborazione fra realtà che seguono i bambini e ragazzi con diabete mellito 1 insulino dipendente.

DOLCEVELA è anche un progetto più articolato, da sviluppare con la collaborazione delle diabetologie pedia- triche della’area Nord Ovest:
• Scuola vela con imbarcazioni a deriva mobile dedicata a giovani con diabete di tipo 1 insulino-dipendenti. La scuola di vela Aclub a.s.d., in collaborazione con le Associazioni che seguono i ragazzi con diabete di tipo 1, promuove l’avvicinamento alla vela come attività importante per stimolare lo stare in- sieme, il lavoro di squadra, la s da personale per raggiungere un obbiettivo comune al gruppo, al ne di accrescere l’autostima individuale e migliorare il rapporto fra i giovani e la patologia.

• SAILING CAMP 2016. Per terminare il ciclo dedicato ai giovani con diabete di tipo 1 l’associazione Aclub a.s.d. propone una settimana di campus vero e proprio dedicato alla scuola di vela e all’avvicinamento alla natura attraverso l’esplorazione del Parco delle Colline Livornesi.

PARTECIPAZIONE ALLA Manifestazione velica Trofeo “Cavalieri di
S. Stefano” Memorial Poli” organizzata da L.N.I. Marina di Pisa, A.N.M.I. e Yacht Club Montecatini, che si terrà a Marina di Pisa il 3 Luglio 2016. Dolcevela è nata fra la collaborazione di Bianchi Patrizia (diabetica di tipo 1) e Furio Viapiano (istruttore di vela AClub Livorno). Patrizia ha avuto l’esordio del diabete 7 anni fa … e una passione che l’accompagna da diversi anni: la vela. “Inizialmente è stato di cile conciliare questa passione con la patologia … tutto era nuovo … l’insulina, le rea- zioni del mio corpo, le ipoglicemie e le iperglicemie … il timore di come avrei potuto sentirmi in mare, il timore di un’ipoglicemia in alto mare che non avrei potuto aggiustare, il timore di mettere in “crisi”i miei compagni di viaggio, il timore che non potessero capire i miei ritmi. Ma la vela è stata per me terapeutica, è stato tera- peutico il lavoro di squadra, l’obiettivo comune. L’equipaggio lavora in collaborazione, si a rontano insieme elementi naturali come il vento, il mare che non vanno contrastati, ma assecondati per trarre il meglio e far procedere la barca … un po’ come con il diabete. Insieme si prendono le decisioni. Quello che ci ho guadagnato è sicuramente una maggiore consapevolezza sulle gestione delle glicemie e sulle risposte che dà il mio corpo alle situazioni e una migliore autostima (che a volte manca in una patologia cronica) insieme all’accettazione della patologia stessa.” Nell’edizione 2015 del 5 luglio scorso l’equipaggio “Dolcevela” a bordo di Arc en Ciel, la barca della scuola di vela Aclub a.s.d., dopo una serie di uscite di allenamento, si è classi cata 7^ su 34 barche partenti, mantenen- do il secondo posto per quasi tutta la regata. Quest’anno l’equipaggio “Dolcevela” formato da giovani con diabete di tipo 1 insulino-dipendenti, grazie alla collaborazione di AGD Pisa, AGD Livorno e AGD Massa, sarà di nuovo in acqua per dimostrare che lo sport, la vela in particolare grazie al lavoro di squadra dell’equipaggio e al contatto con la natura e con il mare, ci o re l’occa- sione per recuperare autostima e voglia di mettersi in gioco per raggiungere un obiettivo comune. L’evento sarà anche l’occasione per sensibilizzare il pubblico sulla malattia del diabete e sull’importanza di adottare uno stile di vita sano e che favorisca il mantenimento e il miglioramento dello stato di salute psico sica. L’equipaggio sarà formato da 5 ragazzi + diabetologo che sarà sempre presente a bordo + skipper/istruttore e marinaio (anch’esso con diabete di tipo 1). IL PROGRAMMA. le uscite in mare saranno precedute da 2 incontri di 3 ore ciascuno di preparazione a terra alla base nautica del porticciolo del Chioma (LI), dove potranno essere a rontate una serie di procedure e di addestramenti che serviranno successivamente a bordo: laboratorio cime e nodi – laboratorio nomenclatura a bordo – la- boratorio vele;
– a seguire faremo 3 uscite di addestramento in mare su Arc en Ciel della durata di 4 ore circa, dove l’equipag- gio prenderà con denza con la barca, le attrezzature, i ruoli a bordo, inizieranno a farsi il “piede marino” e ad abituarsi alla navigazione per meglio gestire spazi ristretti, convivenza, ecc….. in ne a ronteremo il trasferimento Livorno-Marina di Pisa il giorno prima della regata, la regata vera e propria e il trasferimento di ritorno a Livorno il giorno stesso della regata.
ALTRI DUE PROGETTI IN CANTIERE. SCUOLA VELA CON IMBARCAZIONI A DERIVA MOBILE DEDICATA A GIOVANI CON DIABETE DI TIPO 1 INSULINO-DIPENDENTI. La scuola di vela Aclub a.s.d., in collaborazione con le Associazioni che seguono i ragazzi con diabete di tipo 1, promuove l’avvicinamento alla vela come attività importante per stimolare lo stare insieme, il lavoro di squadra, la s da personale per raggiungere un obbiettivo comune al gruppo, al ne di accrescere l’autostima individuale e migliorare il rapporto fra i giovani e la patologia. Il corso di vela è dedicato a 4 partecipanti e prevede 10 incontri in 2 settimane consecutive nel mese di luglio. Ogni lezione è composta da una sezione di teoria della vela e di conoscenza delle imbarcazioni, una breve sessione di preparazione atletica al gesto sportivo che i ragazzi andranno a compiere, una parte pratica sulle barche e, dopo aver disarmato e sistemato le attrezzature, una breve sessione di stretching. Ogni lezione ha durata di circa 3 ore. La base delle “derive” è al porticciolo del Chioma (LI). I giovani saranno sempre seguiti sia a terra che in acqua (gommone di supporto) da un istruttore di vela e da un diabetologo. Al termine del corso ci sarà un breve test di apprendimento che consentirà di ottenere l’attestato di frequenza al corso di 1° livello.

2 – SAILING CAMP 2016. Per terminare il ciclo dedicato ai giovani con diabete di tipo 1 l’associazione Aclub a.s.d. propone una settima- na di campus vero e proprio dedicato alla scuola di vela e all’avvicinamento alla natura attraverso l’esplorazione del Parco delle Colline Livornesi.
Il programma è dedicato a 6 allievi che avranno l’occasione di vivere insieme questa avventura sportiva, cul- turale ed umana. Il gruppo risiederà presso la base dell’associazione a Quercianella (LI). Il programma prevede un vero e proprio corso di vela su imbarcazioni a deriva mobile e una serie di escursioni guidate su percorsi di trekking fra i boschi del nostro territorio. Anche le mansioni di mantenimento delle attrezzature, dei propri spazi, piccoli turni in cucina e di pulizia degli alloggi, i concetti base dell’ecologia, della raccolta di erenziata e dell’utilizzo delle risorse disponibili, fanno parte dello stile di vita e del messaggio che vorremmo trasmettere durante questa vacanza. Non mancheranno comunque momenti di relax e di svago. Con i partecipanti ci sarà sempre un diabetologo e gli istruttori di Aclub a.s.d., sia di giorno ma anche durante la notte, per l’intera durata della vacanza. I programmi Dolcevela 2016 sono stati pensati e voluti in collaborazione con le Associazioni che seguono giovani con diabete di tipo 1 insilino-dipendenti

By