Dopo il turno di sosta domani il Pisa in campo con la testa al Lecce

PISA – Ripartira’ domani da San Piero la settimana che ci portera’ alla trasferta di Lecce. Una gara non facile per i nerazzurri che dovranno affrontare una squadra arrabbiata dalla sconfitta a Frosinone.

di Giampaolo Catastini

Un team quello di mister Lerda costruito per vincere il campionato, ma che ha nel suo organico giocatori di categoria superiore che non sono proprio avvezzi alla Prima Divisione. In questa categoria occorre usare testa e gambe e non solo tecnica.

Il Pisa e’ ad un bivio. La giornata di riposo ha evidenziato un Perugia in gran forma che e’ uscito da Pontedera con il bottino pieno e ha portato a quattro i punti di distacco sui nerazzurri. A Lecce e’ necessario fare risultato per rimanere agganciati al treno play-off, ma per farlo occorre affrontare questa settimana con molta serenità. Poche chiacchiere e tanto lavoro. Per una settimana bisognerà lasciare da parte le voci sul mercato. Potrebbero essere negative. Alle strategie societarie sarebbe meglio pensare dopo le gare con Lecce e Viareggio che potrebbero portare sotto l’albero di Natale ai nerazzurri punti importanti al giro di boa del campionato.

Dopo il summit della scorsa settimana Battini, Pagliari e Lucchesi forse hanno già deciso il da farsi. Chi vuole bene al Pisa deve fidarsi di loro perché anche lo scorso anno hanno dimostrato di saperci fare e la serie B e’ sfumata solo per un soffio.

Il tutto naturalmente andrà fatto con un occhio di riguardo al bilancio societario. Il patron nerazzzurro oggi ripianera’ 1.5 milioni In questo periodo dove la crisi attanaglia molti club non e’ cosa da poco.

A Gennaio come dichiarato da Battini ci sarà’ la possibilità’ di cedere due giocatori. Cia e’ sulla lista di partenza. Spero non si faccia l’errore di cedere Giovinco giocatore di estro e fantasia, anche se e’ indubbio che puo’ dare di piu’ rispetto a quello che sta facendo.

in entrata si parla di un centrocampista e due difensori, uno dei quali potrebbe essere GianMarco Ferrari. Se tutto questo dovesse andare in porta la squadra neroazzurra, assumerebbe in difesa, una ulteriore maggiore consistenza, in un reparto che in trasferta e’ il meno battuto tra i Professionisti. Il condottiero Pagliari, con la sua carovana, cercherà’ di mettere i puntelli dove vi è una maggiore possibilità. Se si dovesse verificare l’arrivo di un centrocampista, un settore nevralgico, dove si rompe e si imposta il gioco, con l’ausilio di un nuovo elemento, darebbe la possibilità al mister nerazzurro di poter inter scambiare le impostazioni dei singoli in quel reparto, durante tutto lo svolgimento del gioco, nell’arco intera della partita. Per quanto riguarda, il reparto avanzato, le disponibilità a disposizione sono sufficienti. Si potrebbe, impiegare meglio le pedine a disposizione sfruttando al meglio le ripartenze e affidando ad ogni uno un ruolo ben preciso. E’ un pensiero, strettamente personale, e non imperativo, tanto da non voler pesare sulle decisioni di colui che è preposto alla conduzione della squadra che per altro gode della mia stima incondizionata. Di contro se mister Pagliari che tutti i giorni vede i suoi uomini e che ne conosce meglio di tutti le caratteristiche da meglio degli altri chi e’ piu’ in forma e chi meno. Se si continua ad ottenere risultati e punti in classifica va benissimo così.

Vorrei fare una chiosa finale sulla società. Seppur nelle difficoltà Battini sta portando avanti il progetto Pisa in una situazione economica difficile e in un momento di crisi che attanaglia tutti i settori, azienda calcio compresa. Per motivi vari, seguo e conosco, le vicissitudini della Salernitana, il cui Patron è Claudio Lotito, coadiuvato, da suo cognato Mezzaroma. La tifoseria granata e’ sempre in fermento. La società’ campana ha più’ volte glissato: “Voi venite in massa allo stadio, tifate, alle strategie societarie, alla direzione e alle scelte ci pensiamo noi. Se vi va bene si fa così e andiamo avanti, altrimenti vi lascio e me ne vado. Se tutto questo accadesse a Pisa, onestamente ci sarebbe da preoccuparsi e non poco. Speriamo di no! Gente meditate, meditate, prima di intraprendere situazioni spiacevoli che ci farebbero del male.

SOTTO ROCCO SABATO: A LECCE SARA’ A DISPOSIZIONE DI MISTER PAGLIARI (Foto Massimo Ficini)

20131209-094907.jpg

By