Dopo il voto: L’altra Europa con Tsipras ringrazia i cittadini per l’impegno profuso

PISA – Il comitato pisano de L’Altra Europa con Tsipras ringrazia tutte le cittadine e tutti i cittadini che, dall’impegno profuso nella raccolta firme e nella campagna elettorale, al sostegno dato nelle urne, hanno reso possibile il superamento dello sbarramento del 4% ed eleggere tre eurodeputati.

Questo, in un quadro di completo oscuramento da parte dei mezzi di informazione e di polarizzazione della campagna elettorale fra grandi mattatori, che da solo poteva determinare l’impossibilità di andare oltre la soglia. Invece, l’impegno volontario di migliaia di persone, che hanno lavorato quasi esclusivamente grazie agli autofinanziamenti raccolti con le iniziative elettorali e la sottoscrizione dei militanti, ha reso possibile superare eleggere tre eurodeputati.

A Pisa, poi, il risultato è stato eccezionale: con 4.039 voti si è ottenuto il 9,77%. Un dato ben al di sopra della media nazionale ed uno dei più alti nelle città capoluogo (se non il più alto). Anche qui, un duro lavoro strada per strada, portato avanti da decine di compagni e compagne con banchetti informativi ed iniziative di presentazione della lista e dei candidati, ha permesso di superare l’oscuramento mediatico subito sui media. Solo così, esponendo il programma direttamente ai cittadini, abbiamo potuto ottenere tanti voti contro chi giganteggia nei talk show o in tribune elettorali continue, beneficiando oltretutto di testate giornalistiche di tiratura nazionale che gli hanno fatto campagna elettorale.

Il prezioso risultato acquisito ci consegna un grande lavoro: viene ora il tempo di declinare il respiro europeo sviluppando una riflessione pubblica, larga e inclusiva, capace di coinvolgere tutte le energie disponibili della sinistra nei territori, per proseguire davvero nel cammino di costruzione dell’altra Europa. Attraverso una una progettualità che sappia coniugare politiche locali ed europee. A partire anche da Pisa.

Fonte: Ufficio Stampa

20140527-115735.jpg

By