Il doppio ex. Lorenzo Biagini: “Che emozione in panchina con il Pisa di Ventura”

PISAPisaLucchese si avvicina e a tal proposito Pisanews ha contattato telefonicamente un doppio ex di entrambe le squadre: si tratta di Lorenzo Biagini, classe 1990, di ruolo difensore ultimamente al Real Forte Querceta dove ad agosto affronto il Pisa in amichevole.

di Maurizio Ficeli

Biagini, livornese di nascita ma versiliese da sempre, ha fatto per sette anni tutto il settore giovanile nel Pisa sedendo in panchina con la prima squadra in un Bologna – Pisa al Dall’Ara con Giampiero Ventura allenatore. Inoltre ha vinto un campionato nelle file della Lucchese.
D. Grazie Lorenzo per aver accettato l’invito del nostro portale cosa stai facendo attualmente?
R. “Fino ad agosto ho fatto la preparazione con il Real Forte Querceta ho giocato anche in quell’amichevole contro il Pisa, poi però mi e’ capitata l’occasione di fare il rappresentante per due ditte del ramo dei tabacchi e con il calcio mi sono fermato anche se penso di ricominciare quanto prima perché il calcio mi manca anche se vorrei tornare a praticarlo per divertimento in quanto il mio lavoro ormai e’ un altro”.

D. Sei stato nel settore giovanile del Pisa per sette anni, che cosa ricordi?

R. “Bellissimi e tra l’altro mi sento ancora con i compagni di quel tempo,con me c’erano Michele Palmar a, il portiere Simone Sarti, Daniele Bartoletti, Gianluca Doveri ed Antony Taugourdeau. Poi mi ricordo l’esordio in panchina con il Pisa in B al Dall’Ara di Bologna, un emozione che ricordo come se fosse ora e ricordo anche tutti i dettagli di quella giornata con Mister Giampiero Ventura che ci aiutava e ci caricava. Inoltre sin da piccolo sono sempre andato all’Arena a vedere il Pisa, a Livorno ci sono solo nato, ma mi sono sempre sentito pisano”.

D. Segui anche il Pisa attuale?

R. “A causa di impegni vari un po’ meno, ma vedo che e’ terzo in classifica e credo che la rosa nerazzurra sia all’altezza per il salto di categoria”.
D. Un giocatore che ammiri nella rosa del Pisa qual e’?
R. “Conosco di fama Mannini, essendo di Viareggio come me e lo ammiro perché è un grande trascinatore”.
D. Hai giocato anche nella Lucchese prossimo avversario dei nerazzurri:che ricordi hai?

R. “Belli anche li. Sono stato un anno ed abbiamo meritatamente vinto un campionato nella finale a CORREGGIO. Tutt’ora mi sento con vecchi compagni di quel tempo come Casapieri, Terlino, Angeli e Tarantino ed il pensiero va a quella giornata storica”.

D. Che informazioni hai sulla situazione attuale dei rossoneri lucchesi?

R. “La squadra è in zona playout e leggo anche gli sfoghi dell’amministratore unico Bini e della confusione che c’è. Mi auguro che la Lucchese si possa riprendere perché anche per Lucca il calcio e’ una bella realtà”.

D. Come ti immagini questo derby fra Pisa e Lucchese?
R. “Una gara sicuramente emozionante con uno stadio pieno di pubblico. Prevedo una partita a viso aperto da ambo le parti dove avrà la meglio chi avrà più carica ed entusiasmo”.

By