Due bancarelle nei guai scoperte con lavoratori non autorizzati

PISA – Sono state scoperte dalla Polizia Municipale con lavoratori non autorizzati: è il caso di due bancarelle della zona di piazza dei Miracoli, una in largo Cocco Griffi e l’altra in piazza Arcivescovado.

In particolare per le regole del commercio, è necessario che sia presente o il titolare o un delegato autorizzato (come per esempio un dipendente con regolare contratto). Dato il mancato rispetto di questa regola, con la presenza di lavoratori non registrati, le due bancarelle sono state chiuse temporaneamente dalla Polizia Municipale, fino a quando non si è presentato il titolare.

In una di queste bancarelle è stato anche rinvenuta e sequestrata della merce contraffatta. La Polizia Municipale adesso segnalerà la situazione agli altri organi competenti, come ispettorato del lavoro e Guardia di Finanza, per i successivi adempimenti: i titolari, in caso non dimostrino di avere i documenti in regola (contratto di assunzione dei lavoratori, eccetera), rischiano multe da 1.500 a 36mila euro (importi recentemente aumentati con il jobs act).

Sempre in piazza dei Miracoli, gli agenti di via Battisti hanno effettuato tre sequestri di merce messa in vendita abusivamente, in particolare ombrelli e orologi

By