È morto Antonio Di Ciolo capostipite della scherma pisana

PISAAntonio Di Ciolo, capostipite della scuola pisana di scherma e Maestro di tantissimi ori olimpici tra cui i nostri Salvatore Sanzo e Simone Vanni ci ha lasciato all’età di 86 anni.

Praticava scherma dal 1948, molti i successi ottenuti in carriera prima da atleta e poi da allenatore. Ha dato lustro alla scherma pisana per moltissimi anni, fondando anche una scuola con il suo nome.

In apertura della seduta del Consiglio Comunale di martedì 29 settembre su invito del Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai, in ricordo di Antonio Di Ciolo, è stato osservato un minuto di silenzio. “Oggi per Pisa – ha così ricordato Gennai è una giornata molto triste. Oggi Pisa piange un protagonista assoluto della scherma italiana  che lo ha fatto conoscere e stimare in tutto il mondo. Il nome di Antonio Di Ciolo rimarrà per sempre legato non solo alla scuola che ancora oggi porta il suo nome e ai tanti successi straordinari conseguiti in moltissimi anni di attività e in tutto il mondo.  Il nome di Antonio Di Ciolo lo ricorderemo per sempre anche per essere stato uno dei primi maestri a dedicarsi con passione, nel nostro paese, come ha ricordato il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso –  all’insegnamento della scherma paralimpica. Ed è stato infatti maestro dell’allora Nazionale Disabili dal 1985 sino al 2000. E la nostra città, come si ricorderà, ha ospitato più volte una delle prove di Coppa del Mondo di scherma paralimpica. Una figura straordinaria – ha concluso Gennai – un esempio da seguire“.

La salma sarà esposta dalle 17 in poi presso la pubblica assistenza di Via Bargagna a Pisa, mentre il funerale si terrà Mercoledì 30 Settembre alle 15.30 presso la Chiesa di San Michele degli Scalzi a Pisa.

La redazione di Pisanews porge le più sincere condoglianze alla famiglia di Ciolo e agli amici tutti del Club Scherma Di Ciolo.

By