È morto Giorgio Vecchiani, presidente Anpi antifascista e partigiano. Il cordoglio di tutti

PISA – Giorgio Vecchiani se n’e andato all’eta di 89 anni, pisano nato nella nostra città il 1° marzo 1926, antifascista, partigiano e presidente ANPI Pisa.

image

Molte le manifestazioni di cordoglio, prima fra tutte quella dell’amministrazione Comunale. «Ho appreso della scomparsa di Giorgio Vecchiani con grandissimo dolore. Perdo un amico e un compagno carissimo. Il 25 aprile lo abbiamo salutato con affetto nella cerimonia e poi in un piccolo gruppo siamo andati a casa sua, in San Michele dei Scalzi, a fargli visita. Lo abbiamo visto provato ma lucidissimo, felice e desideroso di uscire di casa per gestire di persona i tanti impegni dell’Anpi che aveva incardinato con la sua creatività vulcanica e la sua passione. E’ stato davvero in prima linea fino all’ultimo giorno. Ha dato tantissimo alla città e per i valori dell’antifascismo e della Resistenza che ha impersonato da partigiano e che ha coltivato con straordinario impegno, in nome della Costituzione, avvicinando tanti giovani. Per Pisa è stato protagonista e testimone della ricostruzione del dopoguerra. Amministratore locale, dirigente politico del partito comunista italiano. Conosciutissimo e amato da tutti per la sua umanità e per essere un interprete autentico e combattivo della sua militanza e, insieme, un uomo capace di dialogare, di spendere la sua generosità. E’ stato anche organizzatore di nuove politiche sociali, per i più deboli. Va ricordato il suo lavoro per aprire il carcere Don Bosco all’esterno, all’azione del volontariato. Ricorderemo Giorgio come merita. Valorizzeremo l’esempio luminoso e vivissimo che ci lascia. Lo sentiremo vicino ogni giorno. Intanto, nella commozione, la città si stringe ai suoi familiari, ai suoi compagni dell’Anpi e a tutti coloro che con lui hanno condiviso memoria e principi di pace, di giustizia sociale e di democrazia».

LETTERA DELL’ANPI PONTEDERA. Oggi è un giorno triste, ci ha lasciato Giorgio Vecchiani, presidente dell’ANPI di Pisa. Lo vogliamo ricordare così: “A giugno del 1944, col nome di battaglia “Il Lungo”, Giorgio entrasti nella Resistenza con la formazione “Nevidio Casarosa”, distaccamento della 23ª Brigata Garibaldi, di base sul Monte Faeta. Sotto il comando di Ilio Cecchini prendesti parte a numerose azioni contro pattuglie tedesche e militari repubblichini e a scontri a fuoco per impedire rappresaglie e razzie degli occupanti.Nella Tua vita di cittadino comune, di militante politico, di partigiano SEMPRE E COMUNQUE, ti sei dedicato agli altri, agli umili, ai più deboli avendo come guida la rettitudine, l’onestà, la fermezza nel difendere gli ideali della Tua giovinezza ed il coraggio di portare avanti battaglie per le cause più nobili animato da quella idea di giustizia che hai maturato durante la resistenza e coltivato durante tutta la Tua esistenza.Ci hai insegnato a NON AVERE PAURA A SCEGLIERE DA CHE PARTE STARE, COME TU HAI FATTO con coraggio nel 1944. In un Tuo scritto che ci hai lasciato si legge: In bicicletta si farà un giro di Pisa lasciando una rosa sopra ogni targa. È sempre difficile trovare gente per le commemorazioni, perché da noi gli eccidi piú grandi sono avvenuti d’estate. Ma io credo che qualcuno verrà». Ecco Giorgio noi verremo non ti preoccupare, oggi tu vaga tranquillo nell’altrove che qui c’è solo da Resistere e per fortuna e grazie a UNO COME TE i partigiani ci sono ancora e ci saranno sempre…. Ti lascio un fiore. Ciao GIORGIO. IL PRESIDENTE DELL’ANPI PONTEDERA. ALBERTO TARDINI

LE PAROLE DI FONTANELLI, GATTI E CARROZZA. Paolo Fontanelli, Deputato Questore della Camera: “Apprendo con profonda commozione della scomparsa di Giorgio Vecchiani. Partigiano, antifascista e punto di riferimento della sinistra pisana, con lui ho avuto modo di collaborare in tante occasioni istituzionali e anche nella comune militanza politica. Ha sempre creduto nella Resistenza e nei suoi valori di libertà. La sua tenacia nel trasmettere i principi della democrazia è qualcosa che porterò sempre dentro di me. Alla famgilia va tutto il mio cordoglio”. Senatrice Maria Grazia Gatti: “E’ con dolore che apprendo della morte di Giorgio Vecchiani. Mancherà una persona come lui, che ha saputo trasmettere i valori della Resistenza e dell’Antifascismo in modo esemplare”. Un messaggio di cordoglio alla famiglia è stato inviato anche dalla deputata Pd Maria Chiara Carrozza.

IL CORDOGLIO IN CONSIGLIO COMUNALR. “La scomparsa di Giorgio Vecchiani – ha così detto Del Torto – lascia tutti noi sconvolti. E’ stata una figura di immensa importanza per la nostra città e non solo.Vorrei ricordare, oltre al suo impegno, anche la sua straordinaria capacità di comunicare soprattutto con i più giovani. Ci mancheranno i suoi racconti, i suoi ricordi. Nel suo nome – ha concluso Del Torto – vogliamo che i valori della resistenza e della liberazione si radichino sempre più nella nostra realtà cittadina”. Sulla morte di Giorgio Vecchiano è poi intervenuto anche il capogruppo di Forza Italia, Giovanni Garzella. “Con lui scompare – ha detto Garzella – una persona che ha dedicato moltissimo alla ricostruzione della memora storica e, anche per questo, gli saremo sempre grati”.

By