È partita la raccolta fondi per i reparti Covid-19 di Anaao Assomed

PISA – È partita domenica 26 aprile la raccolta fondi per un aiuto concreto ai reparti Covid-19 organizzata dalla Anaao Assomed, associazione medici e dirigenti ospedalieri e dalla CIMO con due banchetti informativi all’ospedale Cisanello di Pisa e al Centro Commerciale Pisanova autorizzati dal Comune di Pisa e che si protrarranno fino al 1 Maggio.

di Antonio Tognoli

E proprio davanti all’URP di Cisanello domenica 26 aprile a consegnare l’offerta di 700 euro c’era il presidente del Rotary Galilei, Andrea Maestrelli accompagnato dal Prefetto Avv. Giampaolo Russo. Hanno partecipato ovviamente versando la loro quota le figure professionali iscritte e non iscritte all’associazione.


La raccolta serve a dare un aiuto concreto ai colleghi dei reparti coinvolti nella cura dei pazienti Covid-19 come Anestesia e Rianimazione, Pronto Soccorso, Medicine e Laboratori che hanno un alto rischio di contrarre il virus e fanno fronte ad un carico elevato di lavoro con uno sforzo quotidiano sempre maggiore. Abbiamo istituito questa raccolta per il lavoro di medici, infermieri e specializzandi coinvolti in prima linea” – afferma il Dott. Rosario Bellini rappresentante della Anaao Assomed.

La retribuzione dei medici italiani e quella degli infermieri sono fra le più basse in Europa. Quindi è l’ora di dare una svolta a questa situazione. I medici soprattutto in un momento come questo sono chiamati a svolgere un lavoro difficile in condizioni veramente precarie. La Dirigenza medica ha pagato un prezzo altissimo con 150 morti in tutta Italia di soli medici durante l’orario di lavoro. Anche quello dei giorni scorsi della morte della dottoressa di Vecchiano Anna Rita Panetta è una prova“, afferma Mauro Ferrari segretario aziendale dell’Anaao a Pisa

Sono le condizioni di lavoro in cui lavorano i medici che li rendono degli eroi e per questo meritano di piùconclude Gerardo Anastasio tesoriere dell’Anaao Toscana.

By