Edilizia scolastica. Grieco: “In Toscana in arrivo oltre 95 milioni di euro”

PISA – La Toscana riceverà 95.720.939,75 di euro dal Ministero dell’Istruzione per interventi di edilizia scolastica relativi alla prima annualità del triennio 2018-2020, così come stabilito con apposito decreto ministeriale del gennaio scorso.

I finanziamenti saranno attribuiti in base al piano triennale predisposto dalla Regione, con la graduatoria degli interventi da finanziare. Il criterio adottato per la ripartizione prevede di destinare le risorse in base alla posizione in graduatoria regionale, con una riserva del 40% per gli interventi su edifici scolastici di competenza delle Province e della Città Metropolitana. Si tratta prevalentemente della realizzazione di nuove strutture che andranno a sostituire le vecchie non più adeguate alle normative di sicurezza in vigore.

“Finalmente in arrivo la prima importante assegnazione di risorse relative al piano triennale 2018/2020 – sottolinea l’assessore all’istruzione Cristina Grieco – che permetterà di intervenire ed investire sugli edifici scolastici, rendendoli luoghi sicuri e funzionali. Conosciamo tutti la grave situazione in cui versano molte strutture delle scuole toscane e quindi poter contare su una prima parte delle risorse richieste ci permetterà di realizzare i primi importanti interventi. Si tratta quindi di un ulteriore traguardo relativo al percorso avviato con la legge 104/13 e consolidato con la legge 107/15 (Buona Scuola) e che oggi ci concede una boccata di ossigeno per la risoluzione di molte criticità presenti sul territorio. Nel triennio contiamo di poter coprire circa un terzo dei finanziamenti necessari alle richieste presentate nel piano”.

La somma totale erogata a livello nazionale alle Regioni per la prima annualità del triennio 2018-2020 ammonta a 1,550 miliardi.

By