“Ehi tu, hai midollo?”. Tra spettacolo e solidarietà sul Ponte di Mezzo

PISA – Un panino alla Nutella lungo 70 metri fa gola, se poi è per una buona causa allora l’occasione è doppiamente ghiotta. Sabato 28 settembre anche Pisa si mobilita per l’evento nazionale di sensibilizzazione alla donazione di midollo osseo.

A partire dalle 15, su Ponte di Mezzo, clown, medici e volontari vi aspettano per una vera e propria festa che coinvolgerà tutti, a partire dai più piccoli, con giocolieri, trampolieri, truccatori e, dulcis in fundo, il super panino. «È un modo per attirare l’attenzione dei giovani – spiega Paolo Ghezzi, presidente di Admo Pisa – abbiamo coinvolto in questa iniziativa tutte le associazioni che si occupano del dono, Avis, Frates, Centro Regionale Sangue, A.G.B.A.L.T., Croce Rossa e Pubblica Assistenza, insieme a Ridolina, Lions Club Certosa e CNA-Toscana Sapori».

L’evento nazionale mira a raggiungere le 2.000 promesse di tipizzazione, procedura che consiste nel sottoporsi ad un piccolo prelievo di sangue per essere inseriti nel registro internazionale dei donatori di midollo. A Pisa, in piazza Garibaldi, sarà possibile sottoporsi alla tipizzazione e all’appello hanno già aderito gli assessori Danti e Zambito.

«Abbiamo bisogno di donatori e soprattutto di donatori giovani – racconta la Dott.ssa Mariotti – l’Italia ha 330.000 donatori registrati, la Germania quasi 2 milioni, dobbiamo fare il possibile per cambiare le cose». Con il midollo si salva quasi sempre una vita, ma trovare un donatore compatibile non è facile, siamo nell’ordine di 1 ogni 100.000. Si può essere tipizzati dai 18 ai 40 anni e si è donatori entro i 55, per questo è indispensabile arruolare tra le fila dei donatori forze giovani.

«È bene chiarire una cosa – precisa la Dott.ssa Nardi – ci sono due modi di essere donatori: si può scegliere di donare le staminali attraverso il prelievo di midollo dalle creste iliache, e ciò avviene attraverso un’operazione chirurgica in anestesia totale, o attraverso la donazione del sangue. Sarà il donatore ad avere l’ultima parola sulle modalità».

«La donazione di midollo deve essere fatta consapevolmente, possono passare anni prima di essere chiamati a donare – continua Ghezzi – per questo è importante rimanere vigili e consapevoli di ciò che si può essere chiamati a fare».

Ed è proprio per coinvolgere i più giovani che Comune di Pisa e Admo hanno organizzato la festa di sabato. Grazie al contributo dei panettieri della CNA (Bolognese, Traversari e Borelli) verrà allestito il maxi panino che sarà lungo quasi 70 metri e largo 12, farcito con 15 Kg. di Nutella messi a disposizione dalla Ferrero. In programma alle 17.00 spettacolo di Zumba e alle 18 lancio di palloncini. L’ultima sorpresa la svelato il Dr. Bazar e la Dott.ssa Doda: flash mob alle 18.15 sulle note di “Il più grande spettacolo dopo il Big Bang”. Tutte le informazioni sulla pagina facebook di Ridolina.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Pisa

20130925-184549.jpg

By