El Cholo Simeone, un regalo Real. Asfaltato il Chelsea di Jose’ Mourinho, vola in finale di Champions

PISADiego Pablo Simeone ex centrocampista nerazzurro batte per 3-1 con il suo Atl. Madrid il Chelsea di Jose’ Mourinho a domicilio e vola in finale dove affronterà in un derby tutto Madridista i “cugini” del Real. Un traguardo importante per “El Cholo”, portato in Italia nel 1990 dal presidentissimo Romeo Anconetani.

Il modo migliore per festeggiare i suoi 44 anni compiuti proprio due giorni fa. Con l’ Atletico Madrid sta praticamente dominando la Liga Spagnola ed ora si giocherà la possibilità di conquistare la Champions nella finale di Lisbona.

Diego Pablo Simeone esordì in serie A nella stagione 90-91 a Bologna dove il Pisa espugno’ il campo dei rossoblù per 1-0 con una rete realizzata da Piovanelli. Fu l’ultimo campionato dei nerazzurri in massima serie. Al timone di quella squadra c’era Mircea Lucescu e dopo un grande avvio (nove punti nelle prime tre gare e primato con Milan ed Inter) il clamoroso calo nonostante le 34 reti realizzate dal duo d’attacco di quella stagione formato da Lamberto Piovanelli e Michele Padovano.

Romeo lo vide in una partita del Velez Sarsfield e non esitò a portarlo in nerazzurro all’età di 20 anni. Cinquantacinque le presenze con la maglia del Pisa con sei gol all’attivo il primo contro il Lecce. Romeo lo cede nell’estate del ’92 al Siviglia dove non disputa uno dei suoi migliori campionati ed è proprio l’Atl. Madrid a farsi avanti. Con i biancorossi si consacra come uno dei migliori interpreti nel ruolo di incontrista. Tocca l’apice della sua avventura nella capitale iberica nel 1996, quando vince sia il titolo di campione di Spagna che la coppa nazionale, realizzando 12 reti nel solo campionato. L’Inter di Moratti gli fa la corte e lo vuole fortemente. Arriva all’ombra della Madunina e conquista con GIgi Simoni in panchina la Coppa Uefa nella finale di Parigi con la Lazio che poi sara’ la sua prossima squadra italiana (dove vince uno scudetto, una Supercoppa Italiana, una Supercoppa Europea e la Coppa Italia) per poi fare ritorno all’Atl. Madrid e chiudere la carriera nel Racing Club. Chiude con 106 presenze nella nazionale argentina. Inizia la carriera di allenatore nel Racing Club, viene chiamato in serie A in Italia nel 2011 dal Catania. Subentra a Giampaolo che aveva iniziato la stagione salva gli etnei con 46 punti stabilendo il record di punti della formazione del presidente Pulvirenti nella massima serie. Simeone non fece rimpiangere i suoi predecessori, Siniša Mihajlović, che sulla panchina del Catania conquistò 45 punti ma in un intera stagione e Walter Zenga che si fermo’ a 43. Memorabile il successo per 4-0 del Catania sul campo dei cugini del Palermo.

Insomma oltre che un grande giocatore Romeo da grande talent scout pescò dal suo magico cilindro anche un uomo che ha fatto della tenacia e l’impegno la sua forza. E ora a Lisbona può scrivere la sua storia e quella dei Colchoneros.

NELLA FOTO DEL LIBRO “105 PISA” LA FORMAZIONE DELLA STAGIONE 90-91. SIMEONE E’ IL PRIMO DA SINISTRA

20140501-001008.jpg

By