Elezioni europee, dal 16 aprile al 6 maggio le domande per il voto domiciliare

PISA – In vista dello svolgimento delle elezioni per il Parlamento Europeo del 26 maggio, a partire da martedì 16 aprile fino al 6 maggio, l’Ufficio Elettorale del Comune di Pisa riceve le domande per l’esercizio del diritto di voto domiciliare.

Gli elettori affetti da grave infermità che sono impossibilitati ad allontanarsi dalla propria abitazione, possono essere ammessi al voto domiciliare. Per avvalersi del diritto di voto a domicilio, gli elettori devono far pervenire al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali, una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano. Possono richiedere l’esercizio del diritto di voto a domicilio gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi di trasporto pubblico per disabili organizzato dal comune; gli elettori affetti da grave infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione.

La sussistenza dei requisiti deve essere accertata dal funzionario medico designato dall’ASL che attesti l’esistenza delle condizioni di infermità con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Sul sito del Comune di Pisa, nella sezione Elettorale, è possibile scaricare il modulo per la richiesta di voto domiciliare e per la richiesta di visita medica. Per informazioni: Ufficio Elettorale, tel. 050.910340

By