Elezioni Regionali. Come possono fare gli elettori in caso di gravi infermità, disabilità, difficoltà di deambulazione. Attivo il numero gratuito

PISA – In caso di gravi infermità (impossibilità di muoversi da casa e dipendenza vitale da apparecchiature elettromedica) c’è il voto domiciliare: è il seggio ad andare a casa dell’elettore.

urne-elettorali

La possibilità di fare domanda è stata aperta dal 21 aprile all’11 maggio come prescrive la legge nazionale. Per fare richiesta all’ufficio elettorale serve la necessaria documentazione sanitaria

Trasporto gratuito – Per le persone diversamente abili o con difficoltà di deambulazione ci sono i pullmini della Pubblica Assistenza che gratuitamente vanno a prendere a casa l’elettore e lo portano al seggio. Per accedere al servizio basta chiamare il numero verde 800 500 580 tutti i giorni, anche domenica, dalle 7 alle 20.

Accesso gratuito ZTL – Chi, per accompagnare una persona disabile o con difficoltà di deambulazione, deve entrare nella ZTL, si può recare agli sportelli Pisamo, compilare il modulo apposito (Autorizzazione temporanea non onerosa), autocertificando la situazione e richiedere il rilascio di un permesso gratuito specificando gli orari. Quando gli sportelli Pisamo sono chiusi la stessa domanda può essere fatta alla Polizia Municipale che si trova nello stesso palazzo (Sesta Porta)

Voto assistito: per chi ha bisogno di assistenza nella cabina elettorale. Gli elettori fisicamente impediti possono esercitare il diritto di voto con l’assistenza in cabine di una persona liberamente scelta, purché iscritta nelle liste elettorali di un qualsiasi comune italiano. Il servizio per il rilascio delle certificazioni sanitarie agli elettori fisicamente impediti è attivo: da giovedì 28 e venerdì 29 maggio dalle 9 alle 12 nell’Ambulatorio della Galleria Gerace, sabato 30 maggio dalle 12 alle 13 nell’ambulatorio invalidi civili di via Garibaldi 198, domenica 31 maggio dalle 10.30 alle 12 sempre nell’ambulatorio invalidi civili

By