Elezioni Toscana 2020. Eugenio Giani Governatore: “Un risultato che premia la Toscana” Ceccardi si ferma al 40%


PISAEugenio Giani candidato di centrosinistra è il Governatore della Toscana con il 48% dei consensi. Susanna Ceccardi si ferma al 40%.

Sono felice e sereno – ha detto Giani – questo è un risultato che premia la Toscana, il voto dei toscani per la Toscana. Dedico il successo a mia moglie. “Sono emozionato, commosso e felice. Mi sento orgoglioso di poter esprimere la passione e il sentimento dei toscani. Se ero preoccupato? Il vero sondaggio da cui parto e da cui facevo le mie valutazioni era il patto di San Gimignano, ovvero il fatto che 186 sindaci della Toscana mi hanno sostenuto“.

Mi auguro che il centrosinistra non si dimentichi delle persone che rischiano di perdere il posto di lavoro, delle infrastrutture che mancano in Toscanaafferma Susanna Ceccardinoi con i nostri consiglieri regionali, comunali, sindaci, saremo lì a dare supporto alla Toscana. Io chiudo questa campagna con il sorriso. Mi auguro che Giani governi per il bene di tutti i toscani”.

Si è fermato Salvini. I toscani non hanno creduto alla propaganda di Salvini, non hanno creduto ai falsi toni moderati di Susanna Ceccardi. Non si sono fatti abbindolare dalle promesse del centrodestra, che ha fatto tutta una campagna nazionale. Il loro obiettivo era attaccare il governo. Il nostro candidato, invece, ha fatto una campagna per i toscani e la Toscana. I toscani hanno capito e siamo contenti“. Lo dice Simona Bonafé, segretaria regionale del PD.

In Toscana è stata una battaglia bellissima, ringrazio Susanna e migliaia di persone incontrate con cui abbiamo stretto un patto che ci vedrà essere presentissimi“, lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega: “Quando giochi una partita, la giochi sempre per vincere, sapevamo che era difficile. Superare il 40% in Toscana è una bella soddisfazione“.

Eugenio Giani è il nostro Presidente, il Presidente di tutte le toscane e tutti i toscani. È una vittoria chiara, che mantiene la Toscana salda sul binario dei diritti, del progresso e della modernità. Al Presidente Giani i migliori auguri di buon lavoro e un grande grazie alla Toscana, terra straordinaria con lo sguardo ostinatamente rivolto al futuro. Adesso rimbocchiamoci le maniche per iniziare da subito a lavorare e per meritarci fino in fondo la fiducia che ci hanno dato“, afferma Alessandra Nardini Capolista PD in provincia di Pisa.

Il Partito Democratico esce sicuramente rafforzato da queste elezioni regionali. Sono molto felice per Eugenio Giani che ha dimostrato quanto esperienza, competenza e amore per il nostro territorio, siano prerogative cui i toscani guardano con attenzione prima di esprimere la propria preferenza. Il PD unito ha mostrato tutto il suo valore in una campagna elettorale intensa in cui tutti i candidati hanno profuso il massimo impegno. Significativi da questo punto di vista, anche i dati che testimoniano come il Partito Democratico sia tornato in maniera chiara ad essere il primo partito anche in Provincia di Pisa. Un risultato che fa il paio con la netta vittoria del ‘Sì’ al referendum che apre ad una nuova stagione di riforme istituzionali, proprio a partire dalla legge elettorale. Credo che l’esecutivo esca rafforzato dal voto toscano che premia il buon governo della nostra Regione e anche i programmi e i progetti della coalizione guidata da Eugenio Giani e volti a garantire ai nostri concittadini una qualità della vita ancora migliore”, afferma Lucia Ciampi, deputata PD

Salvini voleva prendersi in Toscana la rivincita del Papeete, un anno dopo. Operazione fallita. Oggi si festeggia. Grazie a Eugenio Giani, grazie ai toscani” scrive Matteo Renzi, leader di Italia Viva su Facebook

By