Elio Calderini, attaccante del Cosenza in esclusiva a Pisanews: “Col Tuttocuoio obiettivo 3 punti. Il limite di eta’ è positivo solo per le societa’!”

PISA – Dopo il paventato sciopero sulla norma riguardo ai limiti di eta’ riprenderanno i campionati di Lega Pro di prima e seconda divisione, dove vi partecipano squadre blasonate. Il Tuttocuoio, bella realta’ neo professionistica della Provincia di Pisa andra’ a far visita ad una squadra blasonata con storia tradizione e tifoseria calorosa: il Cosenza e uno dei principali pericoli sarà l’attaccante Elio Calderini, che parla in esclusiva a Pisanews.net

Elio Calderini, umbro di Citta’ di Castello, e’ nato il 9 giugno 1988, alto cm.1,86 per 75 kg. Calderoni e’ stato compagno nel Foligno di un ex giocatore del Pisa, il bravo Filippo Fondi ed in passato su di lui ci sono stati dei “rumors”di mercato su un interessamento del Pisa per lui.

Elio, benvenuto a Pisanews. Il Cosenza è ritornato fra i professionisti e domenica affrontate il Tuttocuoio, con quale spirito?

“Con lo spirito di far sicuramente bene, rappresentiamo una piazza giustamente esigente per blasone e tifoseria e poi giochiamo in casa e il nostro obiettivo sono decisamente i 3 punti”

Sei un attaccante, con quali caratteristiche e con quale modulo ti trovi a tuo agio?

“Per la precisione sarei un trequartista, la mia caratteristica e’ quella di stare dietro alle punte e qui a Cosenza viene adottato il 4-4-1-1 o il 4-2-3-1”

Riguardo alla “diatriba”sul limite di età per i giocatori in campo è stato trovato un compromesso e quindi si giochera’. A tuo avviso accordo soddisfacente?

“A mio avviso il fatto di adottare questa media e’ una sconfitta per il calcio giocato, perche’ ci sono rischi che gente brava, causa l’eta’, non giochi, ed altra gente, solo perche rientra nell’eta’, anche se e’ meno brava giochi e poi specialmente in Prima Divisione dove quest’anno non ci sono retrocessioni.”

Ed allora a chi giova questo accordo?

“E’ solo positivo per le societa’, ma non per i calciatori perche’ non tiene conto dei valori in campo”

Torniamo al Tuttocuoio. Che avversario ti aspetti?

“Un avversario che avra’ entusiasmo, che e’ rimasto al 70 per cento quello che ha vinto lo scorso campionato di serie D e che vorra’ far bene. Una compagine da prendere con le molle”

Come vedi questo campionato di Seconda Divisone di Lega Pro?

“Lo vedo difficile perche’ tutti si sono attrezzati per fare belle squadre per non rischiare di scivolare nelle ultime otto posizioni. Noi come Cosenza miriamo in alto, siamo partiti un po tardi a causa del ripescaggio e abbiamo fatto un po’ di fatica in Coppa perche’ sono le prime volte che giochiamo insieme, ma siamo un bell’organico con bravi giocatori che hanno fatto la Prima Divisione”.

SOTTO ELIO CALDERINI ATTACCANTE DEL COSENZA CON LA MAGLIA DELLA SANGIOVANNESE (foto tratta da calciozz.it)

20130830-145653.jpg

By