Emergenza caldo: il centro trasfusionale dell’Ospedale di Cisanello resterà aperto anche Domenica 30 Luglio.

Toscana – In seguito all’emergenza caldo, il centro trasfusionale dell’ospedale di Cisanello farà un turno in più. Come ogni anno scarseggiano infatti le scorte sia per il periodo di vacanze, sia per il concomitante aumento dei politraumi nel periodo estivo – che comportano interventi chirurgici che richiedono spesso il ricorso a trasfusioni – sia infine per i trapianti effettuati.

Ecco perché rimane sempre attuale l’appello accorato a tutti i donatori di sangue a recarsi quanto prima nei centri trasfusionali per rinforzare la scorte. C’è bisogno di sangue intero, emocomponenti e piastrine.
In questi giorni, dopo gli appelli lanciati a livello regionale e locale, a Cisanello sono arrivati una media di 50 donatori al giorno. E’ già un passo avanti, anche se serve ancora uno sforzo per poter trascorrere il resto dell’estate con maggiore tranquillità. 

Per poter donare è doveroso:

I donatori possono presentarsi spontaneamente o convocati direttamente dai Simt-Servizi di immunoematologia e medicina trasfusionale o, infine, tramite le associazioni di donatori presenti sul territorio. Gli orari di apertura del Centro trasfusionale di Cisanello (Edificio 2 C) sono i seguenti: dalle 8 alle 11 dal lunedì al sabato (e appunto anche domenica 30 luglio, fino alle 12) mentre l’orario di apertura per il ritiro dei referti è dal lunedì al sabato, dalle 11 alle 13.

Nella nuova sala donatori, strutturata con 16 poltrone da prelievo, è possibile effettuare contemporaneamente la raccolta di 10 donazioni di sangue intero e 5 donazioni in aferesi. Se il donatore si presenta rispettando la fascia oraria di convocazione, il tempo medio di attesa per l’accettazione è di circa 15 minuti. Se invece si presenta spontaneamente, non convocato, il tempo di attesa per l’accettazione dipende dall’affollamento momentaneo del centro. Ai donatori non abituali, ossia che non donano il sangue da almeno 2 anni, o che vogliano iniziare il percorso di donazione per la prima volta, viene proposta obbligatoriamente, secondo i protocolli di sicurezza e di qualità, la donazione cosiddetta “differita”, che è possibile prenotare telefonicamente al numero 050 99 37 41, o recandosi direttamente all’accettazione del Centro trasfusionale oppure attraverso il personale delle associazioni. Gli appuntamenti per le donazioni differite saranno sempre inseriti nella fascia oraria 11-12, dal lunedì al sabato. Non è possibile accettare appuntamenti oltre l’orario indicato, poiché gli esami ematochimici non possono essere inviati al Laboratorio analisi di riferimento dopo le 12.30. L’aspirante donatore deve presentarsi in accettazione munito di tessera sanitaria e documento di riconoscimento in corso di validità. Come avviene per il donatore periodico, gli verrà consegnato il questionario anamnestico che dovrà essere compilato in ogni sua parte prima di presentarsi alla visita medica.

By