Emergenza Covid-19. La solidarietà si tinge di nerazzurro con la raccolta alimentare per le famiglie bisognose

PISA – La solidarietà si tinge di nerazzurro grazie all’ennesima prova di generosità dei gruppi della Curva Nord. Che, con il patrocinio della Società della Salute della Zona Pisana, da venerdi 24 aprile sono impegnati in una raccolta alimentare per le famiglie messe maggiormente in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19 davanti ai supermercati Esselunga di Pisanova, Coop di Cisanello e Porta a Mare.

Siamo molto contenti della risposta che stanno dando a questa iniziativa i pisani, a cui va il nostro ringraziamento al pari della Società della Salute della Zona Pisana che ci ha concesso il patrocinio: nei prossimi giorni faremo anche il punto e daremo conto di quanto raccolto ma possiamo già dire che la generosità, di cui non dubitavamo, è andata anche oltre le nostre aspettative – dicono i Gruppi organizzati della Curva Nord mentre la raccolta è ancora in corso -. Abbiamo aspettato un po’ prima di muoverci perché volevamo individuare un’iniziativa di solidarietà che avesse la possibilità di aiutare concretamente quelle famiglie pisane che in questo momento se la passano peggio e la risposta di oggi ci convince di avere individuato il percorso giusto. In queste ore sono all’opera una trentina di ragazzi fra chi è presente ai banchetti e chi è gira con i mezzi per raccogliere e stoccare gli alimenti nei magazzini.  Nei prossimi giorni consegneremo li aiuti raccolti alla Caritas perché venga distribuita a chi fa più fatica. Lo abbiamo fatto anche nel ricordo di Gege (Daniele Natali, il tifoso nerazzurro scomparso il 24 aprile 2016 ndr) di cui proprio oggi ricorre il terzo anniversario dalla scomparsa”.

A salutarli e ringraziarli è passato anche l’assessore comunale alla protezione civile Raffaele Latrofa: “Sono qui soprattutto per esprimere la gratitudine dell’amministrazione comunale e di tutti i cittadini pisani ai gruppi della Nord che per l’ennesima hanno dimostrato il loro attaccamento alla comunità pisana con un gesto di solidarietà concreta – ha detto -: quando mi hanno contattato, in qualità di assessore alla protezione civile, per realizzare questa iniziativa, mi sono prodigato, di concerto con la SdS Pisana, perché fosse realizzata nel più breve tempo possibile dato che si tratta di venire incontro alle esigenze dei pisani maggiormente in difficoltà in questo periodo nell’ottica di non lasciare indietro nessuno, nemmeno in questa fase così delicata su cui, come amministrazione, siamo impegnati sin dall’inizio dell’emergenza”.

“Sostenere un gesto come questo è stato un atto dovuto per una tifoseria da sempre attenta alle esigenze dei più deboli e sempre presente nei momenti di difficoltà, sportiva e non, e che nemmeno questa volta si è tirata indietro – ha aggiunto la Presidente della Società della Salute della Zona Pisana Gianna Gambaccini-. Grazie di cuore”.

Durante la raccolta è stata anche promossa una colletta per l’acquisto di mascherine a norma da destinare ai pisani che ne hanno maggiormente bisogno e che andranno ad aggiungersi a quelle già  ordinate e in attesa di consegna, acquistate con il ricavato della colletta raccolta dagli ultras per la coreografia del derby Pisa-Livorno, poi non realizzata data che la gara si è disputata a porte chiuse

By