Empoli – Pisa 2-1 Tutino decide il derby al 95′

EMPOLI – Come all’andata L’Empoli vince in rimonta al fotofinish. A decidere Tutino al 95′ dopo il vantaggio di Masucci al 27′ c’era stato il pari di Frattesi. Nel mezzo il Pisa aveva fallito in più di una circostanza il raddoppio e la possibilità di chiudere il match.

di Antonio Tognoli

PRE MATCH. Nel Pisa non c’è Soddimo squalificato con Birindelli che parte dalla panchina. Si rivede da titolare dopo molto tempo Belli che con Lisi è padrone degli esterni. In difesa la coppia centrale è formata da Caracciolo e Benedetti. De Vitis scala così a centrocampo con Gucher e Marin. Torna titolare anche Marconi che in attacco torna a far coppia con Masucci. Occhio al cartellino. In diffida in vista della gara con il Venezia ci sono Lisi, Marin e Pinato. L’Empoli conferma il 4-3-3 della vigilia con Brignoli in porta. Davanti a lui Maietta e Romagnoli. Centrocampo affidato a Frattesi scuola Roma decisivo all’andata, Samuele Ricci e Henderson. Davanti il trio Tutino, Mancuso, Bajrami.

IL PRIMO TEMPO. Bellissimo il colpo d’occhio all’ingresso in campo delle due squadre. “Orgogliosi di essere empolesi” nella tribuna Maratona, “17.09.16 Pisa non dimentica” riferito ai fatti di Pisa – Brescia. Pisa in maglia verde, Empoli in completo azzurro. Il Pisa fraseggia molto bene. Parte forte la squadra di mister D’Angelo che si ritrova quasi subito in partita ed ha una grande occasione con Masucci che però si ritrova il pallone addosso e non riesce a controllare. Al minuto 6 risponde L’Empoli sull’asse Tutino – Frattesi, ma il suo destro è debole e facile preda di Gori. Gli azzurri però perdono palloni banali, il Pisa fa la partita. Masucci sguscia via in ara ma è anticipato da Brognoli in uscita. È un botta e risposta continua. Errore in disimpegno sulla sinistra palla a Mancuso che entra in area e calcia sul primo palo ma Gori è attento e devia in angolo. In precedenza Ricci con il sinistro aveva impegnato a terra lo stesso Gori costretto alla presa in due tempi. Si rimane sullo 0-0 di partenza. L’equilibrio la fa da padrone nel derby del “Castellani”. Al 20′ dalla distanza ci prova Ricci, palla alta sopra la traversa. Il Pisa risponde con un traversone da sinistra di Lisi per il sinistro al volo di Masucci debole facile preda di Brignoli. Al minuto 26 sul corner dello specialista Balkovec rovesciata di Tutino con palla di poco alta sopra la traversa. Il Pisa però passa al minuto 27. Masucci scatta sul filo del fuorigioco entra in area si porta la palla sul sinistro e fa secco Brignoli: 1-0. Esplode il settore ospiti. Pisa in vantaggio. L’Empoli accusa il colpo. Il Pisa continua a spingere sulle ali dell’entusiasmo. Lisi lascia partire un traversone da sinistra e pesca Marin sul secondo palo, ma il suo destro termina a lato del palo di sinistra della porta difesa da Brignoli. È un derby avvincente comunque, fatto di continui capovolgimenti di fronte. Masucci è ancora anticipato dall’uscita di Brignoli al limite della sua area. Per L’Empoli ci prova il solito Ricci dalla distanza. Al minuto 40 Marconi incorna alto il traversone da destra di Belli. Balkovec con il suo sinistro ci prova dal limite. Gori controlla con lo sguardo uscire la palla sulla propria destra. È l’ultimo sussulto della prima frazione che si chiude sull’1-0 per i nerazzurri.

IL SECONDO TEMPO. La ripresa inizia senza cambi né da una parte né dall’altra. Mancuso al 1′ entra in area, ma Benedetti fa buona guardia. Al 4′ traversone di Belli per Masucci che fa da sponda per Marconi che va giù in area. L’arbitro sembra assegnare il rigore al Pisa, ma il guardalinee sbandiera fuorigioco. Marconi comunque sembra quello dei giorni migliori. Lisi e Gucher hanno sul destro due buone occasioni dai 20 metri ma concludono entrambi alto sopra la traversa. Peccato erano sicuramente palloni da sfruttare meglio. Ma il Pisa c’è è in partita nonostante L’Empoli ci provi a pareggiare. Benedetti salva in extremis su Tutino. Masucci finisce sul taccuino dei cattivi. Intanto Marino opera il primo cambio: dentro La Mantia fuori Mancuso per i padroni di casa. Masucci esce momentaneamente dal campo al 13′. Niente di grave. Balkovec intanto ci prova con il sinistro dalla distanza ma la palla termina sul fondo. Marin intanto si becca il giallo, era in diffida e quindi salterà il Venezia. Gori blocca a terra il colpo di testa di La Mantia. Mister D’Angelo ricorre al primo cambio al minuto 66: dentro Pinato fuori Marin. E proprio Pinato al minuto 68 ha sui piedi la palla del raddoppio su tracciante da sinistra di Lisi che sulla sua fascia aveva lasciato sul posto il suo avversario. Raddoppio mancato arriva il pareggio azzurro (69′) con Frattesi che dal limite lascia partire un sinistro che fa secco Gori: 1-1. Tutto da rifare. Cambi dei due tecnici. Nel Pisa dentro Fabbro per Masucci e nell’Empoli Ciciretti subentra a Bajrami. Pinato in contropiede costringe Maietta in corner. Dall’ angolo ben calciato da Gucher il colpo di testa di Caracciolo impegna Brignoli. Nell’ultimo cambio del match per il Pisa dentro Pisano in luogo di Belli, nell’Empoli fuori Frattesi dentro Bandinelli. Intanto Pisano mette una palla in mezzo Marconi svetta più in alto di tutti ma Pisano non riesce ad indirizzare a rete. Al minuto 87 Fabbro su errore in disimpegno del difensore azzurro Fiamozzi non riesce a calciare in porta. Convulso finale di gara. Sono sei i minuti di recupero. De Vitis si becca il giallo. Ciciretti manda alto di pochissimo la punizione dal limite. Gli azzurri ci provano a questo punto ancora con La Mantia palla alta di poco. Ma al minuto 95 Tutino indovina il destro che si infila nel sette alle spalle di Gori: 2-1. Incredibile. L’Empoli come all’andata passa nel recupero.

EMPOLI – PISA 2-1

EMPOLI (4-3-3): Brignoli; Fiamozzi, Maietta, Romagnoli, Balkovec; Frattesi (84′ Bandinelli) Ricci, Henderson; Tutino, Mancuso (57′ La Mantia), Bajrami (74′ Ciciretti). A disp. Branduani, Perucchini, Nicolaou, Stulac, Moreo, Zurkowski, Antonelli, Pinna, Sierralta. All. Pasquale Marino.

PISA (4-3-1-2): Gori; Belli (80′ Pisano), Caracciolo, Benedetti, Lisi, De Vitis, Gucher, Marin (66′ Pinato), Siega; Marconi, Masucci (73′ Fabbro). A disp. Perilli, Dekic, Birindelli, Pompetti, Moscardelli, Minesso, Vido, Perazzolo. All. Luca D’Angelo.

ARBITRO: Manuel Volpi della sezione di Arezzo (Ass. Dei Giudici – Maccadino). Quarto uomo: Francesco Meraviglia di Pistoia

RETI: 27′ Masucci, 69′ Frattesi, 95′ Tutino

NOTE: serata fresca, terreno in perfette condizioni. Angoli 6-2. Ammoniti Masucci, Ricci, Bajrami, Marin, De Vitis. Rec pt 0′, st 6′.

By