Enel, nel 2013 a Pisa altri 9,2 Mw di rinnovabili in più per il fabbisogno elettrico provinciale

PISA – Nel 2013 Pisa si conferma una delle aree più virtuose in materia di rinnovabili: il territorio provinciale, infatti, si è arricchito di 787 impianti da fonte rinnovabile per un totale di 9,2 MW in più di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, dal fotovoltaico all’eolico, dalle biomasse all’idroelettrico fino al geotermico di piccola taglia.

A dirlo sono i dati delle connessioni alla rete elettrica che “Enel Infrastrutture e Reti Toscana” ha effettuato nell’anno appena concluso: complessivamente, a livello regionale, la Toscana si è arricchita di 74,5 MW di rinnovabili con 5.915 nuovi impianti allacciati alla rete regionale.

Si tratta per la maggior parte di centrali di piccola taglia, dai 3 ai 20 kw, la cui quantità è pari a circa il 95% del totale delle attivazioni, ma non mancano impianti di potenza superiore da 1 MW fino a un massimo di 10,5 MW, corrispondenti al 5% come numero di allacci ma al 61% quanto a potenza installata. Pisa è la quarta provincia per quanto riguarda l’incremento di potenza, dietro a Massa (13,2 MW), Arezzo (10 MW) e Firenze (13 MW), e quarta anche per numero di nuovi impianti, dove segue Arezzo, Firenze e Lucca. Siena cresce di 5,5 MW, Prato di 5 MW, mentre le province di Grosseto, Livorno e Pistoia fanno registrare un incremento di 4 MW.

In totale, grazie all’energia proveniente dalle rinnovabili e al lavoro svolto da Enel in fase di connessione, dal 2009 a oggi la Toscana si è arricchita di circa 700 MW di energie rinnovabili, in grado di coprire il fabbisogno energetico di oltre 300.000 famiglie, considerando il fatto che le energie rinnovabili non sono disponibili h24 ma solo con determinate condizioni atmosferiche legate al sole, al vento e all’acqua.

20140109-134510.jpg

By