Enrico Rossi: “Preoccupato per l’ingovernabilità del Paese”

PISA – I risultati indicano che la “rivoluzione” scaturita dal voto può portare ad una ingovernabilità del Paese e questo “é preoccupante”. Lo ha detto il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi (Pd), commentando i risultati elettorali. “Abbiamo una sorprendente affermazione di Berlusconi che comunque sta in gara.

Evidentemente la restituzione dell’Imu, una delle più grandi bugie raccontate in tutti i tempi ha funzionato e abbiamo un voto di protesta che fa crescere il Movimento cinque stelle con un peso inaspettato in Parlamento. Questa rivoluzione – ha osservato Rossi – può portare a una situazione di ingovernabilità per il Paese e penso che questa deve essere una delle preoccupazioni. Il Paese ha bisogno di essere governato, altrimenti ci rimettiamo tutti e a rimetterci di più sarebbero le categorie più deboli”. Il presidente della Toscana ha quindi letto il risultato legato “alla mancata riforma elettorale che, invece, – ha sottolineato – sarebbe stato opportuno fare”.

Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana

“Prendo atto che la Toscana resta un punto di forza, anzi primeggia il Pd e lo schieramento di centrosinistra al Senato”. Questo il primo commento del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sui risultati elettorali dopo lo spoglio delle schede per il Senato per la sua regione.

“Ci sono risultati importanti come quello di Siena dove, nonostante le aggressioni che sono state subite su vicende che devono essere chiarite su cambiamenti che devono essere prodotti, il Pd – ha puntualizzato Rossi – si riconferma abbondantemente la prima forza e lo schieramento dai primi dati si colloca nella media toscana”.

“C’é inoltre – ha aggiunto il presidente della Toscana – un risultato positivo su Firenze su cui, credo, ha contribuito anche il protagonismo di Renzi che è stato uno dei leader della campagna elettorale per il Pd”.

By