Entro la fine dell’anno sarà restaurato il tetto della Chiesa dei Cavalieri. Lo comunica la Fondazione Pisa

PISA – Entro la fine dell’anno sarà restaurato il tetto della Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri il alle prese con infiltrazioni d’acqua dal soffitto che mettono in pericolo il patrimonio storico e artistico all’interno.

L’intervento costerà 350 mila euro interamente messi a disposizione dalla Fondazione Pisa, che aveva annunciato l’intenzione di restaurare l’edificio lo scorso febbraio.

La Fondazione stessa, come si legge nel comunicato, ha siglato un accordo con il  Ministero dei Beni culturali. “Con questa intesa – ha spiegato Claudio Pugelli, presidente della Fondazione – siamo riusciti a vincolare esclusivamente a questo scopo il nostro finanziamento, realizzando anche un modello gestionale delle risorse private che può essere adottato anche in altre occasioni. Anzi, vorremmo che sempre più la Fondazione Pisa fosse un attrattore di risorse private da destinare al recupero e al rilancio dei beni culturali pisani”.

Nelle prossime settimane la Soprintendenza di Pisa redigerà il progetto esecutivo, poi la direzione regionale del Mibac provvederà a fare un bando di evidenza pubblica per l’appalto dell’opera. “Credo – prevede l’architetto Marta Ciafaloni del Soprintendenza – che entro giugno possa partire il cantiere in modo da completare l’opera entro la fine dell’anno”. Soddisfatto il rettore della chiesa, monsignor Aldo Armani che aveva lanciato l’allarme: “Spero proprio che il prossimo Natale la chiesa sarà a posto e la grande tela del Vasari, che fu danneggiata proprio dalle infiltrazioni d’acqua e ora in fase di ultimazione di restauro, possa tornare alla sua collocazione”.

You may also like

By