Ericsson. Regione mobilitata per evitare trasferimento dei dipendenti da Pisa

PISA – La Regione Toscana ribadisce il proprio impegno contro il i ridimensionamento del sito pisano di Ericsson Italia e lo spostamento di 26 unità dalla sede di Pisa a Genova. Dagli uffici regionali è stato sollecitato un incontro tra il presidente Enrico Rossi e l’amministratore delegato di Ericsson per affrontare direttamente la questione.

PISA – La Regione ha contribuito in questi anni allo sviluppo dell’attività di ricerca e innovazione di Ericsson: in questo senso viene ribadito come tale ventilato ridimensionamento della sede pisana rischi non solo di depotenziare il ruolo dell’azienda ma anche di rompere il legame esistente con i centri di ricerca e le aziende del territorio, rendendo difficile per il futuro il mantenimento di una collaborazione ed inevitabile un’adeguata azione di recupero di finanziamenti regionali concessi.

E proprio nell’ottica di valutare tutte le possibili azioni da intraprendere per scongiurare lo spostamento dei dipendenti, ma anche per conservare a pieno regime questo polo nell’ambito dello sviluppo delle produzioni e dei servizi dell’innovazione digitale la prossima settimana a Firenze verrà convocato, anche a seguito dell’incontro azienda-sindacati del 19 dicembre prossimo, un vertice tra Regione, Comune di Pisa e organizzazioni sindacali.

By