Ericsson trasferisce a Genova 26 lavoratori. Forte: “Decisione inaccettabile”

PISAEricsson ha inviato una lettera, unilateralmente, in cui annuncia dal 1 febbraio il trasferimento definitivo di 26 lavoratori a Genova (tutta la parte non ricerca) lasciando di fatto solo 11 persone sul territorio pisano.

“Questa decisione per noi è inaccettabile a maggior ragione per la presenza comunque di un dialogo con l’azienda sia in sede regionale che locale – commenta l’assessore al lavoro del Comune di Pisa Giuseppe Forte – Più volte interpellate le relazioni industriali di Ericsson avevano rassicurato rinviando ad un possibile incontro tra azienda e istituzioni a Pisa per discuter del destino dei lavoratori sul territorio. Questo trasferimento arriva come un fulmine a ciel sereno anche per i lavoratori che avevano percepito un clima differente. Per questa ragione chiediamo ad Ericsson una immediata disponibilità per un incontro e di aprire un confronto nelle sedi opportune per trovare ogni forma diversa dal trasferimento fisico a Genova»

By