Esclusione della Nocerina: ecco cosa cambia

PISA – Con l’esclusione della Nocerina dal campionato andiamo a vedere quali sono i mutamenti del calendario e soprattutto il conteggio dei punti in classifica.

Stando a quanto prevedono le norme federali, e in particolare l’articolo 53 delle NOIF, se l’esclusione arriva nel girone di ritorno, tutte le gare ancora da disputare saranno considerate perdute con il punteggio di 0-3 a tavolino in favore della squadra che avrebbe dovuto affrontare la Nocerina.

E’ bene sottolineare da subito che chi ha conquistato i tre punti con la Nocerina non rischia che gli vengano sottratti. Quindi nel caso del Pisa non ci sono rischi che dalla classifica dei nerazzurri vengano sottratti sei punti. Una cosa e’ certa. Dalla prossima giornata chi doveva incontrare i molossi prenderà tre punti senza faticare. Seconda cosa. Il Pisa non ci guadagna dato che le altre dirette concorrenti avranno tre punti in più su un piatto d’argento.

Ecco come cambia la classifica: il Frosinone torna in testa.

Frosinone 42; Perugia 41; Lecce 37; L’Aquila 35; Catanzaro 34; Pisa, Pontedera, Benevento 31; Prato 29; Salernitana 27; Gubbio 26; Grosseto 25; Barletta 21; Viareggio 20; Ascoli 18; Paganese 13.

L’ART. 53

Rinuncia a gara e ritiro o esclusione delle società dal Campionato

1. Le società hanno l’obbligo di portare a termine le manifestazioni alle quali si iscrivono e di far concludere alle proprie squadre le gare iniziate.

2. La società che rinuncia alla disputa di una gara di campionato o di altra manifestazione o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3, ovvero 0-6 per le gare di calcio a cinque, o con il punteggio al momento più favorevole alla squadra avversaria nonché la penalizzazione di un punto in classifica, fatta salva l’applicazione di ulteriori e diverse sanzioni per la violazione dell’art. 1 comma 1 del C.G.S.

3. Qualora una società si ritiri dal Campionato o ne venga esclusa per qualsiasi ragione durante il girone di andata, tutte le gare in precedenza disputate non hanno valore per la classifica, che viene formata senza tenere conto dei risultati delle gare della società rinunciataria od esclusa.

4. Qualora una società si ritiri dal Campionato o da altra manifestazione ufficiale o ne venga esclusa per qualsiasi ragione durante il girone di ritorno tutte le gare ancora da disputare saranno considerate perdute con il punteggio di 0-3, ovvero 0-6 per le gare di calcio a cinque, in favore dell’altra società con la quale avrebbe dovuto disputare la gara fissata in calendario.

20140129-111019.jpg

By