Eusepi-gol. Pisa, tre punti d’oro contro il Brescia

EMPOLI – Il Pisa coglie il suo secondo successo casalingo consecutivo contro il Brescia (1-0). A togliere le castagne dal fuoco per mister Gattuso ci ha pensato Re Umberto Eusepi, che al 68′ con un destro forte e preciso batte Minelli e da tre importantissimi punti ai nerazzurri che salgono a quota sette punti in classifica. Ringhio vince così la sfida in panchina con l’amico Brocchi.

di Antonio Tognoli

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, Brescia con la classica casacca bianca da trasferta. L’avvio è veloce (1′) con un tiro dal limite di Golubivic che termina a lato del palo di sinistra della porta di Minelli. Pronta la risposta bresciana (3′) con un destro dal limite molto fiacco di Morosini che termina la sua corsa un paio di metri rispetto al palo di destra della porta difesa da Ujkani. Al 6′ è ancora la formazione di Beocchi a portarsi in avanti con un colpo di testa di Somma su una punizione dalla sinistra ben calibrata da Morosini. Il primo vero pericolo alla porta nerazzurra arriva però all’alba del quarto d’ora quando Torregrossa trova Morosini in campo aperto, l’attaccante di Brocchi salta Ujkani, ma si allarga troppo e alla momento della battuta a porta sguarnita Lisuzzo da gran gladiatore interviene in scivolata e sbroglia la matassa che si era fatta intricatissima. Dopo il pericolo il Pisa si sveglia e disputa una grande seconda parte di primo tempo. AL 20′ Mannini dalla destra lascia partite un traversone al volo “sporcato” da Coly, che non permette a Cani la deviazione sotto misura. I nerazzurri mantengono l’iniziativa: prima ci prova Varela (28′) con un sinistro che si perde altissimo, poi (34′) è la volta di Di Tacchio che scalda i guantoni di Minelli che devia in angolo. L’ultima azione della prima frazione però e delle “rondinelle” con l’apertura di Crociata per Torregrossa che con il suo sinistro costringe Ujkani in calcio d’angolo.

IL SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa Peralta rileva Cani, unico ammonito della prima frazione di gara e sia affianca al trio d’attacco formato da Mannini e Varela. Gara vivace sin dall’avvio, ma con meno occasioni rispetto alla prima frazione. Le due squadre si annullano. Al 10′ finisce sulla lista dei cattivi Somma per un fallo su Mannini, il quale viene sostituito poco prima del quarto d’ora da Eusepi. Ma è il Brescia a mettere i brividi ai tifosi nerazzurri al 63′ con un sinistro di Coly, che passa di pochissimo a lato con Ujkani disteso in tuffo. Pochi istanti dopo sono ancora le rondinelle a farsi pericolose in contropiede con un un tre contro uno, ma Morosini invece di servire a sinistra Crociata mette con il destro sul fondo. E’ l’episodio chiave del Match. Gol sbagliato gol subito. Sul capovolgimento di fronte Varela pesca Eusepi che in un primo tempo sbaglia la deviazione, poi protegge la palla torna indietro si accentra da sinistra e lascia partire un tiro a giro che si insacca alla sinistra di Minelli. Pisa in vantaggio e prima rete in serie B con la maglia nerazzurra per Re Umberto. Esplode il “Castellani” colorato di nerazzurro. La risposta del Brescia però non si fa attendere a al 70′ Bonazzoli impegna con un tiro al volo Ujkani costretto al tutto sulla propria destra. Intanto mister Brocchi toglie Morosini ed inserisce Camara, mentre Gattuso negli ultimi dieci minuti passa al 5-4-1 richiamando Varela per far fare il suo ingresso in campo ad Avogadri. Nei minuti finali e’ un Brescia che cerca il pari, che schiaccia il Pisa nella propria area, ma che però non trova la zampata vincente. Al “Castellani” i tifosi Pisani possono ancora esultare.

PISA – BRESCIA 1-0

PISA (4-3-3): 1 Ujkani; 24 Golubovic, 17 Del Fabro 4 Lisuzzo, 3 Longhi; 8 Verna, 6 Di Tacchio, 27 Sanseverino; 7 Mannini (59′ 23 Eusepi), 10 Varela (78′ 2 Avogadri), 9 Cani (46′ 20 Peralta). A disp. 22 Cardelli, 12 Giacobbe, 13 Crescenzi, 30 Fautario, 11 Montella. All. Rino Gattuso.

BRESCIA (4-3-1-2): 15 Minelli; 2 Untersee, 5 Somma, 17 Calabresi, 4 Coly; 25 Bisoli (70′ 7 Camara) 3 Pinzi, 28 Martinelli; 14 Crociata (62′ 21 Bonazzoli), 23 Morosini (75′ 11 Rosso), 32 Torregrossa. A disp. 1 Arcari, 6 Lancini, 31 Fontanesi, 20 Ndoj, 29 Modic, 27 Vassallo. All. Christian Brocchi

ARBITRO: Riccardo Ros della sezione di Pordenone (Ass. Lanza di Nichelino e Colarossi di Roma 2). Quarto uomo ufficiale Pagliardini di Arezzo.

RETI: 68′ Eusepi (P)

NOTE: giornata nuvolosa, terreno in perfette condizioni. Ammoniti 9 Cani (39′), 5 Somma (55′), 23 Eusepi (69′), 24 Golubovic (89′). Angoli 7-3. Paganti 5779. Incasso 33.690 più 22.000 euro quota abbonati. Rec pt 0′, St 4′

By