Ex reattore Cisam, valori nella norma secondo le analisi dell’Enea

PISA – In riferimento alle analisi in corso sulle acque trattate della piscina dell’ex reattore nucleare di San Piero a Grado (analisi preventive effettuate in ordine al loro scarico attraverso il depuratore biologico di Pisa Sud), il Cisam-Centro interforze studi applicazioni militari, responsabile del processo di smaltimento, ha trasmesso i risultati delle misure radiometriche che l’Enea-Agenzia nazionale per l’energia (coinvolta nel procedimento per volontà del Cisam stesso) ha compiuto sui campioni del primo lotto (batch) di 30 metri cubi.

I rilevamenti – inviati per conoscenza a Prefetture, Province e Comuni di Pisa e Livorno; Ispra-Dipartimento nucleare rischio tecnologico e industriale; Arpat; Asl 5 Pisa; Acque Industriali Srl (Pontedera) – “confermano il rispetto, con ampi margini, dei valori previsti dalla ‘formula di scarico’ illustrata in occasione dell’incontro del 16 ottobre scorso”, scrive il Cisam. Il quale quindi provvederà, con le modalità indicate dall’autorizzazione conseguente agli esiti degli esami svolti, a eseguire “lo scarico dell’acqua suddetta attraverso il depuratore. Successivamente, con cadenza settimanale, si procederà ad analoga operazione per i restanti batch da 30 mc, sempre previa ricezione, dall’Enea, delle misure radiometriche che attestino il rispetto della riferita formula di scarico”.

Fonte: Provincia di Pisa

20131112-132924.jpg

You may also like

By