Fabrizio Ferrigno: “Pisa, a Latina puoi vincere”. L’ex centrocampista nerazzurro spinge i ragazzi di Pagliari al successo

PISA – Anche Fabrizio Ferrigno come altri ex nerazzurri seguirà da lontano il Pisa soffrendo. L’ex centrocampista nerazzurro è convinto che i nerazzurri ce la possano fare.

Fabrizio innanzitutto come stai?

“Bene, grazie. Fa sempre piacere parlare tra vecchi amici. Sto bene e sto lavorando per il Messina. Lunedì partirò per l’estero per visionare alcuni buoni giocatori”.

Domani c’è la finalissima tra Latina e Pisa…

“Lo so. Se non fossi partito lunedì sarei venuto a vedere la partita perché in verità la sento particolarmente anch’io”.

Fabrizio Ferrigno, ex centrocampista del Pisa al suo arrivo a Pieve Pelago nell’estate del 2006 (Foto Pisanews.net)

Tu che hai vissuto molte vigilie tra cui anche quella del 2006-07, come si vive il giorno prima di una finale?

“Dipende. Io nel 2006-07 era serenissimo. Più di una partita normale di campionato perché non potevamo fallire ed eravamo più forti del Monza”.

A Latina l’impresa del Pisa rispetto al 2007 sarà un po’ più ardua…

“Sarà più difficile sicuramente per l’ambiente che il Pisa troverà, ma  può farcela perché non è inferiore al Latina. Ho visto la partita in tv e le occasioni per segnare le ha avute”.

Come si può superare il muro Latina?

“Con tanta pazienza. Il Pisa non deve avere fretta di segnare. Non c’è bisogno. Il Latina ripeterà la partita dell’Arena e i nerazzurri dovranno essere bravi sulle seconde palle. Ma questo Pagliari lo sa meglio di tutti gli altri”.

Mister Pagliari e mister Braglia. C’è un po’ di somiglianza fra i due nei modi di allenare un gruppo?

“C’è. Sono due allenatori preparatissimi. Sono due sanguigni che si vede lontano un miglio fanno parte integrante del gruppo e danno quella carica necessaria che serve alla squadra”.

Nel Latina rientreranno Cottafava e De Giosa. Sarà difficile superare questi due giocatori?

“Non sarà facile perché sono bravi, furbi ed esperti in questa categoria, ma non sono centometristi. Sono lenti e ad un certo punto della partita il Pisa potrebbe approfittarne”.

Grazie mille ed in bocca al lupo per il tuo Messina…

“Grazie a voi è sempre un piacere”

 

 

By