Fabrizio Lucchesi a Pisanews.net: “La cerimonia dei calendari doveva essere una festa per tutti, ma lo è stata per pochi. Il Pisa dovrà recitare un ruolo da protagonista”

PISA – Il direttore generale dell’Ac Pisa 1909 Fabrizio Lucchesi commenta sul nostro portale il cammino del Pisa, dopo l’uscita del calendario della stagione 2013-14.

“Doveva essere una festa per tutti ed invece è stata una festa per pochi – esordisce Lucchesi – sono rammaricato per il modo in cui è stata presentata la cerimonia dei calendari. Il girone B è passato in secondo piano rispetto al girone B. Questo dispiace molto perché quello dove andrà a giocare il Pisa è una sorta di B2, mentre il girone A è molto meno complesso sia a livello logistico, che sul piano tecnico. Ma è evidente che al Nord ci sono altri aspetti più importanti”.

Fabrizio Lucchesi (Foto Massimo Ficini)

Con quale spirito si presenterà il Pisa in questo girone?

“L’auspicio di tutti, il mio in testa è che il Pisa disputi una stagione da protagonista partendo già da Barletta, campo che ci ha visto soccombere lo scorso anno ed ha aperto la crisi che poi si è protratta ed ha portato all’esonero di mister Pane”.

Dopo il Barletta i nerazzurri affronteranno Frosinone all’Arena e L’Aquila in Abruzzo. Partenza in salita?

“Prima o poi le squadre vanno affrontate tutte, quindi il livello di difficoltà rimane quello, secondo me altissimo perché ci sono molte squadre allo stesso livello. Piuttosto non mi  il turno di riposo alla terz’ultima giornata di campionato a cavallo di due gare difficilissime con Salernitana e Lecce. Potrebbe essere il momento topico in cui si decide il campionato, ma comunque sono solo impressioni in un campionato che si prevede molto lungo e difficile, dove tutto può accadere”.

Dai calendari al mercato. Come procede la trattativa per portare a Pisa Goldaniga?

“E’ un giocatore che ci interessa e che cercheremo di portare ad ogni costo a Pisa. E’ un giovane valido. Abbiamo ottimi rapporti con il Palermo, che è disposto a darcelo in prestito perché sa che venendo a Pisa il ragazzo potrebbe crescere ancora. E’ davvero un ottimo giocatore su cui puntiamo. La concorrenza per prenderlo è tanta”.

 

By