Fabrizio Lucchesi parla dei suoi progetti per il Pisa del futuro

PISA – Alla trasmissione “il Diario Nerazzurro”su 50 Canale,ha partecipato il neo-presidente Fabrizio Lucchesi,per spiegare un po come sarà strutturato il Pisa del futuro,sottolineando però che in seguito sarà amministratore delegato mentre per la presidenza vorrebbe una figura politica o del territorio.

image

“Io sarò un punto di riferimento fino a che non porterò il Pisa almeno in B. Riguardo a Carlo Battini egli ha speso molto,le cose non sono andate come dovevano, comunque è rimasto in società con una quota residuale, poi ha intenzione di cedere un cinque per cento ad un imprenditore del territorio. (LUCCHESI IN VISITA IERI ALLA SQUADRA A FILETTOLE)

“Ritornando, invece alla riunione di domenica sera non è stato facile affrontarla, afferma Lucchesi- in quanto ero vincolato da patti di riservatezza ma la tifoseria vuole un dialogo e da li esci caricato e responsabilizzato e poi la volontà della gente è sovrana. Sicuramente è un momento difficile, c’è da intervenire sul mercato, ma oltre alle vittorie sul campo, voglio creare una società che sia una impresa. Io in ciò ci metto 34 anni di lavoro e di guadagni. Sarà una società con molti finanziatori e sponsor a carattere internazionale. Pisa è una grande città famosa nel mondo, con un grande bacino di utenza. Inoltre andare in B sarebbe importante perchè il Pisa si autofinanzierebbe. Per la questione Favarin, lo incontrerò oggi e parleremo. Il progetto Pisa di fronte al progetto Carrara, vale ben 5 volte di piu. Vogliamo fare un campionato medio alto e noi dobbiamo trasmettere entusiasmo. Nessuna chiusura verso Ruggeri ed altri, ma non mi risulta questo grande entusiasmo nel prendere il Pisa anche se può essere stato un atteggiamento negoziale, ma basta che vada in Camera di Commercio e vede il contratto fatto per prendere il Pisa. Su la domanda su Rino Gattuso, dice:”sono confuso e combattuto”. Favarin è una persona perbene, un pisano vero, ma bisogna che parli con lui per capire se ci sono determinate condizioni. Ho chiamato poi il Dottor Lami della Biancoforno, auspico un incontro con lui per confrontarci su un supporto organizzativo per la squadra e per parlare del settore giovanile. Cambieremo un po l’organigramma societario, voglio inserire qualche persona di mia fiducia, poi penseremo alla sede. Voglio trovare qualche banca che fa abbonamenti rateizzati come accade in serie A. I liguri avevano solo un accordo di sponsorizzazione, non un diritto di prelazione, secondo cio che mi ha fatto vedere Battini. Riguardo a Favasuli era il periodo delle diatribe, però lo consigliai a Menichini per Salerno. Poi, dopo una discussione dopo una partita, dopo 20 giorni ci chiarimmo e ci abbracciammo… Una rivalutazione di stima su Favasuli rimane, anche se non è quello di qualche anno fa, e non so se potrà tornare utile, anche in relazione alla squadra che verrà formata. Ho comunque contattato piu di 30 giocatori ma se prima non parlo col tecnico, non posso agire. Le prime scelte le abbiamo un pò perse, ma conto di intervenire su giocatori che in B non trovano spazio e vogliono avere un ruolo di protagonisti a Pisa – ha affermato sempre Lucchesi. Adesso mettiamo in sicurezza la società e cerchiamo di migliorare la squadra…dateci tempo, questo” ha ripetuto il Presidente Lucchesi. Tanti tifosi hanno rivolto le piu svariate domande segno di amore per i colori nerazzurri”.

By