“Fai uno squillo quando arrivi”. Il romanzo di Stella Pulpo all’Internet festival

PISA- La location del Teatro di Sant’Andrea è protagonista della presentazione del libro di Stella Pulpo, la nota blogger diventata un fenomeno con “Memorie di una vagina”. Oggi la scrittrice ha presentato il nuovo prodotto,intitolato “Fai uno squillo quando arrivi“.

di Maria Bruno 

Presentata dalla giornalista Barbara Sgarzi, l’autrice ha spiegato il motivo per cui ha cominciato a scrivere su carta. Una storia che presenta stereotipi, che mostra la realtà e le sue differenze da nord a sud. Il web come nuovo strumento del presente, veloce ed efficace ma soprattutto eterno.

La proposta di fare un romanzo su carta è arrivato nel momento giusto: “Mi sono buttata,era il momento di rivoluzionare il blog e tornare alla vecchia carta” dichiara l’autrice. Divertente ed ironico, il romanzo presenta realtà quotidiane in cui tutti si possono immedesimare.

Il libro racconta le differenze che il web ha portato anche nella vita sentimentale: si saltano le tappe, perché il mondo virtuale accelera i tempi e questo può produrre frustrazione o benessere.

Ambientato a Milano e Taranto, il romanzo affronta anche il tema delle conoscenze sui social network, che ad oggi sono frequenti e hanno mutato la realtà: si possono avere 1000 amici su facebook, ma nessuno per andare al cinema.

Si raccontano le dicotomie fra nord e sud, le differenze negli approcci e nella mentalità. Emergono tramite amnesia, gli anni ’90: sono gli anni del confronto fra ieri e oggi, che hanno portato un netto cambiamento attraverso la tecnologia. Quanto significato aveva uno squillo? Un messaggio? Si utilizzavano pochi caratteri per risparmiare oggi invece c’è la possibilità di ridurre o dilatare un messaggio che permette di esprimersi molto di più.

By