Favasuli di rigore espugna Sorrento (2-1). Il sogno play-off continua

PISA – Il Pisa espugna con un pesantissimo 2-1 lo stadio “Italia” di Sorrento e conquista il sesto posto in classifica. A decidere il match ancora un calcio di rigore di Ciccio Favasuli che da tre punti d’oro alla compagine di mister Pagliari che conquista la sua seconda vittoria consecutiva dal suo arrivo a Pisa. Il sogno play-off continua.

Per la gara sul sintetico dello stadio “Italia” mister Dino Pagliari da fiducia al quartetto difensivo davanti a Sepe, formato da Suagher, Sabato, Carini e Benedetti. Sulla linea mediana confermati gli esperti Mingazzini e Favasuli. Sugli esterni Rizzo vince il ballottaggio con Buscè a sinistra. A destra c’è Fondi. Davanti la coppia Scappini-Gatto. Confermata anche la formazione del Sorrento con un 3-4-3 del nuovo mister Papagni chiamato sette giorni fa al posto di Bucaro per risollevare il Sorrento ed evitare la retrocessione diretta in Seconda Divisione.  In avanti Tortolano viene spostano sulla corsia di sinistra, mentre Musetti funge da punta centrale. Non convocati nel Pisa Colombini e nel Sorrento Corsetti, quattro gol fino a questo momento. A Sorrento c’è il sole, temperatura quasi estiva

Il Primo Tempo. Pisa in completa tenuta nerazzurra, Sorrento in maglia rossonera. Il Pisa sin dalle prime battute sembra ben messo in campo. Al 2′ i nerazzurri passano. Tiro dal limite di Favasuli che termine sui piedi di Gatto all’interno dell’area di rigore, il suo destro supera Generoso Rossi che può solo raccogliere la sfera in fondo al sacco. Terzo gol in maglia nerazzurro per Leonardo David Gatto. Al 7′ è ancora il Pisa che ci prova dalla distanza con Scappini il suo destro potente termina di poco sul fondo. La gara si gioca prevalentemente a centrocampo. Il Sorrento è manovriero, ma il Pisa chiude bene tutti gli spazi e tenta di ripartire in contropiede. Al 24′ tiro cross di Benedetti che costringe alla deviazione in angolo Rossi. I padroni di casa non sfruttano la mole di gioco creata e il possesso palla è a favore dei campani è stato il Pisa a creare oltre al gol di Gatto le migliori palle gol del match con Scappini e Benedetti. La squadra di Pagliari ha badato al sodo, rischiando di capitolare al 32′ su un contropiede di Tortolano. Anzi i nerazzurri sfiorano il raddoppio al 40′ sul terzo angolo della partita. Sabato trova al centro dell’area Carini che di testa mette sul fondo di un soffio. Il primo tempo si chiude sull’1-0 in favore del Pisa.

Il Secondo Tempo. La ripresa inizia con i medesimi undici che hanno iniziato la partita. Al 1′ viene ammonito Di Nunzio. All’ 8′ rigore per il Sorrento sugli sviluppi di un corner. Suagher stende Musetti che al 9′ spiazza dagli undici metri Sepe: 1-1. La gara si fa incandescente. L’arbitro concede un rigore al Pisa al 12′ per un fallo in area campana su Scappini, poi complice una segnalazione del guardalinee cambia idea suscitando le ire nerazzurre. nel frattempo vengono espulsi dalla panchina Perez e Polizzi. Intanto al 15′ Buscè rileva Fondi al 15′ e Konan entra al posto di Musetti per il Sorrento. Al 18′ la squadra campana va anche vicina al gol con un diagonale di Bernardo su un errore di alleggerimento di Carini. La gara diventa una battaglia. Anche Benedetti finisce sulla lista dei cattivi. Al 26′ decide per l’ingresso di due giocatori contemporaneamente: dentro dunque Sbraga che va a fare il terzino sinistro al posto di Rizzo e Tulli che rileva Scappini. Ed è proprio Tulli (28′) ad avere la palla buona all’interno dell’area piccola su cross di Benedetti ma l’attaccante nerazzurro controlla malissimo e la palla si perde sul fondo. Al 31′ mister Papagni inserisce Guitto al posto di un arrabbiatissimo Tortolano. Al 40′ si decide il match Tulli lanciato a rete viene steso in area. E’ rigore che Ciccio Favasuli trasforma per il 2-1 finale. Nei 6′ di recupero non succede nulla. Il Pisa espugna Sorrento. La cura Pagliari ha dato effetti e il sogno play-off non si ferma.

You may also like

By