Federico Eligi contro l’Enac: “No all’allungamento a 2400 metri della pista di Peretola”

PISA – I Riformisti Per Pisa dicono no all’allungamento della pista dell’aeroporto di Peretola chiesto dall’Enac, l’Ente per l’Aviazione Civile, che vuole portare la pista dello scalo fiorentino dai 2.000 ai 2.400 metri

IL NO E’ SECCO. Federico Eligi leader dei Riformisti spiega in maniera chiara la sua posizione e quella del suo partito: “Se ci dovesse essere l’allungamento della pista all’aeroporto di Peretola creerebbe a nostro avviso una grossa competitività tra Firenze ed il nostro aeroporto. Questo potrebbe andare a sfavore proprio del “Galilei” visto il bacino d’utenza di Firenze. Siamo contrari – continua Eligi – a quello che intende fare Vito Reggio presidente dell’ Enac, gli accordi erano che la pista che doveva essere costruita fosse di 2.000 metri”. Eligi parla anche della Holding tra Pisa e Firenze: “Abbiamo sempre sostenuto le idee della Holding. Siamo consapevoli che Pisa e Firenze debbano andare in fascia A, ma non siamo d’accordo sull’allungamento della pista da 2.000 a 2.400. In questo caso i Riformisti Per Pisa sarebbero contrari alla Holding”.

Federico Eligi leader dei "Riformisti Per Pisa" (Foto Francesca Cetera)
Federico Eligi leader dei “Riformisti Per Pisa” (Foto Francesca Cetera)

TAVOLA ROTONDA. Intanto si discuterà di questo tema in una tavola rotonda organizzata proprio dai Riformisti Per Pisa domani Mercoledi 11 Dicembre alle ore 17.30 presso l’Hotel Repubblica Marinara di Via Matteucci. “Le prospettive di sviluppo e di futuro dell’aeroporto Galileo Galilei in relazione alle strategie aeroportuali regionali”. Parteciperanno alla tavola rotonda il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, rappresentanti della Regione Toscana e della società aeroportuale pisana.

IL PROGETTO ENAC – Inizialmente il progetto prevedeva la costruzione di una pista di 2.000 metri piu una lingua di asfalto di 480 metri. Successivamente L’Enac, ha messo nero su bianco la richiesta di un ulteriore allungamento della pista dell’aeroporto Vespucci di Peretola fino a 2.400 metri inviando un parere tutt’ora nel cassetto alla Regione Toscana. L’Enac scrisse il 18 ottobre scorso che gli aerei “per poter operare su piste di volo, con caratteristiche operative come quelle dell’aeroporto di Firenze, richiedono una lunghezza fisica di circa 2.400 metri”. In questo modo, la pista del Vespucci raggiungerebbe l’identica lunghezza di quella del Galilei di Pisa che misura 2.497 metri da cui, sono decollati aerei in grado anche di assicurare i collegamenti intercontinentali. Ma l’Enac non si accontenterebbe solo dell’allungamento della pista, ma chiederebbe addirittura la realizzazione anche della pista di rullaggio, che era stata esclusa dal progetto in quanto non indispensabile per un city airport. La pista di rullaggio è un collegamento parallelo alla pista che permette un rapido interscambio degli aerei in arrivo e in partenza e la cui realizzazione comporta due effetti: da una parte un allargamento dell’area aeroportuale e quindi un restringimento di quel che resta del parco della Piana, e dall’altra l’intensificazione del numero di voli, con decolli e atterraggi a ritmo molto intenso.

By