Federmoda & Confcommercio insieme per la serata anti-contraffazione

TIRRENIA – Sabato sera inedito a Tirrenia, grazie al presidio anti-contraffazione promosso da Federmoda e Confcommercio Pisa, condiviso da Prefettura e Forze dell’Ordine (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza), con il patrocinio dell’amministrazione comunale, il supporto della Polizia Municipale, il contributo della Camera di Commercio di Pisa.

Un vademecum anti-contraffazione è stato distribuito alle tantissime persone presenti ieri in piazza Belvedere, mentre un dettagliato volantino anti-contraffazione è stato esposto presso i banchi del mercatino artigianale ieri in piazza.

Si dice soddisfatta del risultato Federica Grassini, presidente di Federmoda Toscana: “La gente ha dimostrato grande interesse e molta curiosità rispetto ad un fenomeno che troppo spesso viene sottovalutato.

Abbiamo ricevuto molti complimenti e solidarietà anche da turisti stranieri in vacanza a Pisa, che ci hanno incoraggiato a continuare su questa strada. Il nostro intento è proprio quello di educare dal basso, dai consumatori finali, spiegando loro tutti i risvolti negativi presenti nell’acquisto di uno qualsiasi di questi prodotti falsi e illegali: dai rischi alla salute ai diritti negativi del lavoro, dall’evasione fiscale all’eventualità di una multa salatissima. Il progetto continua e si allarga: l’obiettivo è quello di portare nelle scuole informando i ragazzi ed educandoli al rispetto delle regole”.

“E’ il momento di rafforzare il sistema dei controlli sul campo” – ribadisce invece Federico Pieragnoli, direttore di Confcommercio Pisa – “perchè noi continueremo nella nostra assidua campagna di sensibilizzazione e di coinvolgimento delle massime autorità, ma per stroncare o almeno limitare drasticamente il fenomeno occorre un piano di interventi deciso e costante nel tempo”.

Si appella alla collaborazione dei cittadini l’ispettore Alessandro Novi, responsabile Litorale della Polizia Municipale: “Diamo massima importanza e impegnamo tutte le nostre forze nel contrasto di questo fenomeno. Non mancano le difficoltà, chiediamo anche la collaborazione e il sostegno da parte della cittadinanza”.

Fonte: Federmoda & Confcommercio

20130714-183423.jpg

By