Il fenomeno dell’immigrazione al Convento dei Cappuccini

PISA – Continua il ciclo “Incontri per gente comune”organizzato dal Centro Studi iCappucini Acli Persone Comunità sul tema dell’Europa. Dopo i primi due appuntamenti sui temi storico-politico ed economico, il terzo incontro tratterà i fenomeni migratori e le normative internazionali e comunitarie che li regolano.

 L’appuntamento  dal titolo “MIGRAZIONI. Numeri, situazioni, storie, volti per una lettura reale del fenomeno migratorio in entrata e uscita” è previsto per lunedi 15 aprile ore 21:15 (biblioteca ex convento dei Cappuccini) con l’obiettivo di fornire ai comuni cittadini strumenti utili per comprendere più a fondo la struttura normativa e politica che regola i flussi migratori sia in entrata che in uscita dal nostro paese. La questione migratoria è diventata uno dei principali temi oggetto del dibattito nazionale, comunitario ed internazionale, specialmente da quando uno straordinario afflusso di migranti ha attraversato i confini europei in seguito all’esplodere della crisi dei rifugiati. Il fenomeno migratorio è però ben più complesso di come viene spesso rappresentato nel dibattito politico e mediatico, l’incontro indagherà sulla dimensione dell’organizzazione politico-normativa dell’UE per capire se si dispone di un sistema all’altezza della sfida.

A guidare il pubblico sarà Marcello Di Filippo,docente di diritto internazionale presso il dipartimento di scienze politiche dell’Università di Pisa, che cercherà di illustrare la struttura e gli effetti dei principali trattati internazionali e normative comunitarie che regolano il fenomeno, oltre alla necessità di eventuali iterdi riforma. Insieme a lui, Francesco Paletti di Caritas Pisa e redattore dossier immigrazione Idos, darà i numeri reali del fenomeno in un’ottica di decontaminazione dei messaggi mediatici e politici che troppo spesso riportano i dati in forma approssimativa e soggettivamente manipolata.

La serata prevede anche testimonianze dirette di persone migranti che racconteranno le loro storie e la loro pecezione del feonomeno migratorio.

La scuola di formazione popolare del Centro studi iCappuccini nasce dal bisogno di comprendere il ruolo del cittadino all’interno del panorama europeo, oltre che sua consapevolezza degli effetti concreti che il sistema Europa esercita nella propria sfera individuale e comunitaria. Il ciclo “L’EUROPA, IO E … NOI” è opportunità di approfondimento personale e riflessione condivisa, contornato dalla bella cornice dell’ex convento dei Cappuccini di San Giusto (via dei Cappuccini, 2b). Incontri a cadenza mensile che stanno affrontando il funzionamento dell’UE, e i temi specifici delle Migrazioni e dell’Economia in relazione all’Europa, oltre che un confronto pre-elettorale tra i candidati alle prossime decisive elezioni parlamentari europee.  Le iniziative sono promosse da Centro Studi ICAPPUCCINI, Acli Provinciali di Pisa, Nucleo Acli Carlo Ciucci, Aforisma, Alzaia, Azione Cattolica Diocesana Pisa, Bilanci di Giustizia, Chiesa Universitaria di San Frediano, Caritas Diocesana, ChiodoFisso, Cittadinanza Attiva, Fondazione Toniolo, grusf, Cooperativa il Cammino, Il Simbolo, Iris, Libera, Movimento dei Focolari, MPPU, Odes, Ora legale, Pastorale Sociale del Lavoro.

 «L’idea nasce – spiegano gli organizzatori – in seguito ad alcune iniziative organizzate sottoforma di scuola di formazione popolare da cui è emerso il bisogno per i cittadini di trovare un luogo di confronto e di formazione che permetta di capire le dinamiche di ciò che ci accade intorno sul piano sociale, economico e politico».

Loading Facebook Comments ...
By