Ferdinando Mastroianni a Pisanews: “Pisa squadra tosta. Il mio ex compagno Stefano Gori ha potenzialità enormi ma domenica spero di fargli gol”

PISA – Con la vittoria nel derby di Pontedera il Pisa conferma ancora una volta il suo momento positivo, la strada giusta è imboccata e deve proseguire, a partire dalla gara di domenica 23 dicembre ore 14.30 all’Arena Anconetani con la Pro Patria, dove un’altra vittoria regalerebbe un bel Natale a tutto l’ambiente ed alla tifoseria nerazzurra. A tal proposito Pisanews ha contattato telefonicamente un calciatore importante della compagine di Busto Arsizio. Si tratta di Ferdinando Mastroianni, classe 1992, nativo di Maddaloni in provincia di Caserta, attaccante dal gran fisico alto ben 1,93 cm. per 80 kg. di peso che ha collezionato fino ad ora nella squadra bustocca 15 presenze, mettendo a segno 4 reti.

di Maurizio Ficeli

È giunto alla Pro Patria quest’anno proveniente dalla Pro Piacenza, dove è stato compagno di squadra dell’attuale portiere nerazzurro Stefano Gori.

D. Grazie, Ferdinando, per la tua disponibilità, ci puoi parlare del tuo percorso calcistico?

R. “Vengo dalla Primavera del Bari, poi ho fatto due anni nella vecchia C/2 a Montichiari e Gavorrano, poi 3 anni in serie D, dove, nell’ultimo anno ad Este sono stato capocannoniere segnando 25 gol e da lì poi sono approdato al Carpi in serie B dove mi hanno fatto il contratto ed ho effettuato tutto il ritiro con loro ,dopo di che la società emiliana mi ha mandato in prestito prima a Bergamo nell’Albinoleffe, poi alla Pro Piacenza mentre da quest’anno sono alla Pro Patria a titolo definitivo”.

D. Se tu dovessi stilare un bilancio di tutti questi anni della tua carriera calcistica, che valutazione daresti?

R. “I primi anni sono stati sicuramente difficili, perchè passare dalla squadra Primavera per andare a giocare nel calcio professionistico qualche difficoltà la ha indubbiamente comportata, però poi, specialmente negli ultimi 3 anni mi sono tolto delle belle soddisfazioni giocando i playoff con l’Albinoleffe anche se siamo usciti ai quarti con la Lucchese e poi lo scorso anno alla Pro Piacenza dove ci siamo salvati nella “regular season”.

D. Mentre invece come sta andando la stagione attuale alla Pro Patria?

R. “Bene,diciamo che ci stiamo togliendo delle buone soddisfazioni a livello di squadra e personalmente sono altrettanto felice di essere arrivato in un ambiente come questo e soddisfatto di ciò che sto facendo anche se mi dispiace per ciò che è successo ad Albissola dove, dopo delle ripetute provocazioni, ho ecceduto nella reazione prendendo due giornate di squalifica”.

D. Quindi il bilancio di questa stagione alla Pro Patria è più che soddisfacente?

R. “Sì, sono soddisfatto ma bisogna migliorare senza mai sentirsi appagati. E poi qui alla Pro Patria sia il mister che tutto lo staff ti portano a dare sempre il massimo ed a migliorare ulteriormente e sono sicuro che la seconda parte del nostro campionato sarà ancora migliore anche se siamo soddisfatti del girone di andata che abbiamo disputato fino ad ora”.

D. Domenica prossima scenderete all’Arena Anconetani ad affrontare un Pisa in serie positiva con 3 vittorie consecutive, che informazioni hai sui nerazzurri?

R. “Siamo consapevoli di andare ad affrontare una squadra attrezzata per i vertici della classifica, sarà una gara difficile in un ambiente caldo a livello di tifo ma detto questo fino ad ora ce la siamo sempre giocata con tutti gli avversari incontrati e faremo lo stesso anche a Pisa dove troveremo un avversario tosto da affrontare “.

D. Cosa temi in particolare della squadra allenata da Mister Luca D’Angelo?

R. “A parte il complesso li ritroverò Stefano Gori, con il quale ho giocato insieme lo scorso anno nella Pro Piacenza ed a cui però domenica spero di fare gol. Gori è un portiere con enormi potenzialità oltre ad un professionista esemplare serio e lavoratore, non avevo dubbi che facesse bene anche a Pisa”.

D. Diamo un occhiata alla parte alta della classifica, chi vedi come squadre favorite?

R. “Ad essere sincero non riesco al momento attuale a trovare una squadra favorita, perchè questo campionato è molto equilibrato, anche se Carrarese e Piacenza stanno facendo bene, poi credo che il Pisa abbia qualcosa in più rispetto a squadre tipo l’Arezzo, poi sicuramente l’Entella è una grande squadra anche se al momento attuale, ripeto, vedo meglio le prime due in testa alla classifica”

D. Mentre qual è l’obiettivo della Pro Patria in questo campionato?

R. “L’obiettivo è la salvezza, adesso siamo a metà classifica, continuiamo così cercando di raggiungere una posizione tranquilla il prima possibile, a quel punto poi potremmo puntare a qualcosa di più “.

D. Ricapitolando, per concludere, che partita sarà Pisa – Pro Patria?

R. “Mi immagino una gara equilibrata, nella quale noi non ci limiteremo a difenderci anche perché questo non è nel nostro Dna, quindi disputeremo la nostra gara con coraggio ed un pò di “sana follia “per cercare di far “male ” al Pisa. Sicuramente ce la giocheremo a viso aperto in un incontro dove il risultato potrà essere sbloccato da un episodio o dalla giocata di un singolo “.

By