Per fermare la violenza sulle donne bisogna partire dagli uomini

PISA – “Da Uomo a Uomo”, comincia così l’appello virale che il Partito Democratico di Pisa lancia in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Una campagna che partirà e userà come strumento principale di diffusione sui social per raggiungere e coinvolgere più persone possibili. “Abbiamo pensato una campagna il cui protagonista principale – spiega Giovanni Viale segretario del Pd pisano – è l’indignazione degli uomini verso quegli uomini che, seppure in minoranza, infliggono violenza fisica, verbale, psicologica alle proprie mogli, compagne, figlie, amiche, colleghe conoscenti, sconosciute….
Nessun uomo deve sentirsi escluso da questo impegno. Tutti gli uomini devono sentire il dovere di testimoniare il proprio rispetto, amore verso l’altro sesso.

La lotta e il contrasto a questi comportamenti e atteggiamenti deve essere oggetto di attenzione e di azione costante, azione che non può prescindere da una presa di posizione chiara a partire dagli uomini”. I dati relativi alla violenza sulle donne a Pisa e provincia, resi noti qualche giorno fa, rendono evidente che il fenomeno è grave: solo nei primi sei mesi del 2017 hanno chiesto aiuto 176 donne, maltrattate nella maggior parte dei casi dai propri partner.

“Di fronte a questo quadro grave e preoccupante – prosegue – non si possono avere dubbi sulla parte dalla quale scegliamo di stare, prima di tutto come uomini. Chi usa le donne come oggetto per l’esercizio del proprio potere e piacere ha scordato chi lo ha generato, chi ritiene che le donne siano utili soltanto a servire finge di non conoscere le donne che hanno fatto la storia, chi si rifugia nel “se l’è andata a cercare, in fondo le è piaciuto” e non riesce neanche più a vergognarsi, si dimentica di tutte quelle donne che gli sono state compagne nel lavoro, nell’amicizia e nella vita. A tutti loro deve arrivare chiaro il messaggio che dagli altri uomini non avranno sostegno, che resteranno soli con la propria debolezza”.

La campagna prevede il volto di un uomo (ci saranno dei testimonial che presteranno la propria immagine) che in piccoli video singoli di massimo 20 secondi pronuncerà con frasi proprie un appello contro la violenza sulle donne. Il video sarà inserito sul web tramite siti e social. L’iniziativa sarà allargata il più possibile alla cittadinanza.

By